Sciacca. Successo del Meeting Fijet su “Turismo e enogastronomia Made in Sicily”. Si è parlato anche di terme

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Grande successo ha registrato a Sciaccamare il Meeting della Fijet Italia sul “Turismo e l’enogastronomia del Made in Sicily”. Si è parlato anche delle terme di Sciacca

L’assessore all’economia e vicepresidente della Regione Gatano Armao ha annunciato che entro dicembre verrà pubblicato il bando per la gestione che include il grande albergo di San Calogero.

A conclusione è stata consegnata la Targa di riconoscimento ai familiari del noto imprenditore turistico di Aeroviaggi Antonio Mangia.L’evento ha visto il supporto a Torre del Barone della Associazione degli Escoffier guidata da Giovanni Montemaggiore. Due i momenti significativi: lo Show Cooking ad opera di qualificati chef e la conferenza sul Turismo e l’Enogastronomia con relatrice Anna Martano, giornalista-scrittrice che nel suo ultimo libro “Il diamante nel piatto” accolto calorosamente a livello nazionale ha ricevuto entusiastiche recensioni dalla stampa specializzata. Si tratta di un viaggio nella migliore cucina siciliana con le sue ricette, i prodotti, i colori e i profumi della terra, i suoi “Cunti” ovvero i racconti legati a piatti e ai cici tradisionali.

Alla presenza delle Autorità il giornalista Giacomo Glaviano che ha coordinato i lavori assieme al collega Toti Piscopo ha ricordato Antonio Mangia,scomparso prematuramente lo scorso anno, uomo attento, puntuale e professionale che, con spirito pioneristico ed imprenditoriale è riuscito a realizzare una holding, colosso del turismo presente in Sicilia e Sardegna,che fattura 90 milioni l’anno, che conta 14 strutture alberghiere con oltre 9.000 posti letto e oltre un milione di turisti ospitati, dando lavoro a mille persone.

Il presidente della Fijet Glaviano ha tenuto l’evento proprio all’interno di Sciaccamare, strutture turistiche-termali oggi inserite in un contesto internazionale, grazie alla intraprendenza, conoscenze dell’incoming turistico e illuminate intuizioni del presidente di Aeroviaggi che hanno determinato sempre in costante crescita le presenze turistiche senza mai cercare aiuti o finanziamenti pubblici, come hanno fatto tanti altri suoi colleghi.

Ai più giovani Glaviano ha ricordato un passaggio della vicenda SITAS, oggi Sciaccamare, del 1989, quando venne a Sciacca, su richiesta dell’onorevole Lillo Mannino, l’allora Presidente della Regione Piersanti Mattarella, ucciso dopo alcuni mesi,a tenere una riunione ad hoc per chiarire tutti i problemi che riguardavano la società, in particolare i rapporti anche con il Comune che avevano creato delle difficoltà e degli impedimenti per le conclusioni dei 4 alberghi di località Sovareto, considerati dal Governo Regionale e dalla politica di Mattarella, una delle tappe importanti per lo sviluppo e la crescita turistica di Sciacca,del territorio e della Sicilia.

La favolosa avventura di Aeroviaggi e di Mangia iniziata il 6 ottobre del 1973 – ha sottolineato Glaviano – raggiungendo un traguardo di attività per quasi mezzo secolo rappresenta per l’imprenditoria turistica siciliana e nazionale un esempio da imitare. illuminate intuizioni, hanno determinato sempre in costante crescita le presenze turistiche senza mai cercare aiuti o finanziamenti pubblici, come hanno fatto tanti altri suoi colleghi.

A conclusione della breve sintesi biografica su Antonio Mangia Giacomo Glaviano ha ricordato ai familiari di Mangia: la moglie Floriana e i figli Giuseppe, Marcello, Marco e Tiziana, che hanno preso la gestione della Holding di Aeroviaggi, di essere orgogliosi del loro congiunto ed avere altrettanta capacità nel proseguire l’opera per tanti decenni ancora.

Nella circostanza il vicepresidente della Regione Armao ha posto l’accento sulla vicenda delle terme di Sciacca e dato notizia che entro dicembre verrà pubblicato il bando per la gestione delle terme e del grande albergo di San Calogero che prevede un aumento da 30 a 50 anni la durata della concessione per rendere più attrattiva l’iniziativa agli operatori del settore alberghiero che dimostreranno comprovata capacità e competenze specifiche.

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti