Sciacca tappa del “tour pirandelliano” di moto d’epoca


Moto d’epoca questo fine settimana a Sciacca.

raduno-moto-depoca

La città sarà tappa del “12° Tour Pirandelliano – alla scoperta dei borghi più belli della Sicilia” organizzato dal “Club Auto e Moto d’epoca dei Templi” di Favara, organismo che da alcuni anni opera nel campo della salvaguardia del motorismo storico.

È quanto rende noto l’assessore al Turismo e alla Cultura Salvatore Monte.

Il Club ha organizzato anche quest’anno un raduno di moto d’epoca nelle giornate di sabato e domenica, 8 e 9 ottobre 2016, con un itinerario turistico che toccherà comuni delle province di Agrigento, Trapani e Palermo. Nella giornata di domenica è previsto il passaggio a Sciacca, dalle ore 10 alle ore 12.

Ci sarà la presenza – fa sapere l’organizzazione – di circa 25 moto d’epoca, antiche motociclette di particolare pregio. I motociclisti arriveranno a Sciacca provenienti da Selinunte. Si fermeranno in città per una “sosta espositiva” dei veicoli e una visita in centro storico.

Scopo dell’iniziativa è quello di conoscere i borghi più belli della Sicilia e promuovere la cultura e la passione del motorismo storico.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.