Sciacca. Venerdì presentazione de “La strana storia del Dixmude”, Monte: “Almeno sistemate il faro sul monumento”

L’opera è il risultato dell’intensa ricerca dei fatti e degli avvenimenti che precedettero e seguirono la triste tragedia del dirigibile francese Dixmude: la presentazione però rischia di essere mortificata da un faro non funzionante da tempo che dovrebbe illuminare la Madonna posta sulla colonna votiva in memoria della tragedia che insiste sul viale delle Terme e dalle transenne presenti da anni

Venerdì prossimo alle ore 20:30 si presenterà a Sciacca, all’interno dell’atrio Valverde davanti la Chiesa delle Giummare, un volume dedicato all’affascinante e tragica storia del dirigibile Dixmude; una pagina importante della storia della città. Il libro dal titolo “La strana storia del Dixmude”, scritto dalla storiografa Jacqueline Grigis Di Carlo ed editato dalla ZeroNove25, è un’ulteriore prezioso contributo alla memoria di quella tragedia che unì due popoli, quello italiano e quello francese. La presentazione del volume, curata nei minimi dettagli con assoluta professionalità, prevede la presenza a Sciacca di autorevoli relatori ed illustri personaggi che si intrecciano con quella storia ricca di sentimento.

Per questo interviene oggi l’ex consigliere di Centro Destra Salvatore Monte, che sul Dixmude ha curato da regista, anche uno spettacolo teatrale: “Chiedo all’amministrazione comunale, sperando di non suscitare fastidi, di provvedere entro venerdì alla sostituzione del faro (fulminato) che illumina la Madonna posta sulla colonna votiva che insiste sul viale delle terme e che rappresenta un simbolo di comunione tra due popoli. Al contempo chiedo si provveda, definitivamente, a liberare la medesima colonna dalle transenne; è intollerabile che dopo anni non si sia ancora provveduto. La memoria non può essere trascurata o lasciata in pasto alla burocrazia farraginosa. Auspico un serio riscontro dopo innumerevoli ed innumerevoli segnalazioni”.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti