Sea Watch. Orlando denuncia Salvini: “Ha organizzato attentato alla sicurezza, Carola non aveva scelta”


Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando non perde occasione per attaccare il Ministro dell’Interno: “Denuncio Salvini, ha organizzato un attentato alla sicurezza”

L’occasione per l’ennesimo attacco del sindaco di Palermo a Matteo Salvini, è stata la conferenza stampa sul caso Sea Watch, tenuta a bordo della Rainbow Warrior di Greenpeace ancorata nel porto del capoluogo siciliano. Secondo Orlando “Carola ha operato in uno stato di necessità creato ad arte dal ministro che non ha consentito l’approdo della nave a Lampedusa” e poi ha aggiunto: “Avanzeremo una formale denuncia contro Salvini perché ha messo il comandante della Sea Watch3 nella condizione di non avere scelta. Carola ha operato in uno stato di necessità creato ad arte dal ministro che non ha consentito l’approdo della nave a Lampedusa”.

Carola Rackete dopo l’arresto avvenuto la notte tra venerdì 28 e sabato 29 giugno, nel pomeriggio di oggi, sarà interrogata dalla Procura di Agrigento. La comandante per avere forzato il blocco imposto dal ministero dell’Interno, dovrà rispondere dei reati di “rifiuto di obbedienza a nave da guerra, resistenza o violenza contro nave da guerra e navigazione in zone vietate”, oltre che di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. La Rackete inoltre nella manovra di attracco ha speronato una motovedetta della guardia di finanza che stava proteggendo la banchina, rischiando di uccidere i finanzieri a bordo.

Il sindaco Leoluca Orlando durante la conferenza stampa si è anche detto contento che ci sia un processo e di avere piena fiducia nell’operato della magistratura.

Ora tutti i riflettori sono puntati sull’interrogatorio di oggi pomeriggio e sulle relative decisioni della Procura agrigentina.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti