Si ferma con l’auto, scende per gettare l’immondizia nei cassonetti e le rubano la Lancia Musa


Sembra una scena tratta da un “cine-panettone” dei F.lli Vanzina, con Boldi e De Sica protagonisti, ed invece è ciò che è capitato davvero a una normale signora.

polizia-notte

Ieri sera intorno alle 20, a Palermo, nei pressi di viale della Resurrezione una donna, fa qualcosa che forse come mille altre persone, nella sua vita ha già fatto centinaia di volte: è andata con la sua auto a conferire la spazzatura nei cassonetti dell’immondizia.

È successo tutto in un attimo, una signora esce da casa, accosta la vettura accanto ai cassonetti e non spegne il motore lasciando quindi le chiavi nel cruscotto, tanto avrà pensato, è questione di un attimo… come sempre.

Ed in effetti di un attimo si è trattato, infatti, nel frangente in cui la donna gettava i sacchetti negli appositi contenitori, improvvisamente un giovane, sbucato dal nulla, gli si è infilato nell’auto, che aveva il motore acceso e le chiavi nel quadro comando e ha ingranato la marcia, portandosi via la vettura.

Inutile e pericoloso il tentativo della signora di aggrapparsi alla portiera della sua Lancia Musa, in un attimo l’auto con il giovane è scomparsa.

Alla vittima, è rimasta solo l’amara consolazione di contattare la polizia per sporgere la denuncia verso il “topo d’auto” …. a proposito, forse era nascosto sotto i cassonetti della monnezza.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti