Simone Di Paola chiede che il Comune di partecipare al bando “Sport Missione Comune” per il finanziamento di impianti sportivi


Oggi Simone Di Paola del PD che chiede all’amministrazione notizie al fine di sapere se il comune di Sciacca intende approfittare del bando.

di-paola - simone

“Da tempo immemorabile si denuncia lo stato di colpevole abbandono in cui versano le strutture sportive della nostra città e da altrettanto tempo si sostiene l’impossibilità di programmare seri e corposi interventi di riqualificazione dell’esistente nonché di realizzazione di nuove strutture più moderne e certamente più adeguate ai bisogni essenziali di chi fra mille sacrifici tiene accesa la fiammella dello sport a Sciacca, in primis provare a coronare il sogno di interesse generazioni , cioè un vero e proprio palazzetto dello sport”.

Ed ancora: “Sport Missione Comune” quale importante opportunità per lo sviluppo dello sport saccense e se si, quali interventi si intendono programmare e per quali progettazioni si intende richiedere il finanziamento.

“Oggi, quello che nel tempo è apparso come il più classico dei pretesti, dietro cui nascondere la propria indifferenza alla questione, trova una risposta concreta di cui nessuno può fare a meno; oggi non ci sono più alibi.

È noto infatti che da ieri, 5 ottobre i Comuni potranno richiedere 60 milioni di euro di mutui a tasso zero per progetti di costruzione, ampliamento, riqualificazione ed efficientamento energetico di impianti sportivi.

A prevederlo è il Bando ‘Sport Missione Comune’, pubblicato a seguito del protocollo d’intesa sottoscritto il 14 luglio 2016 tra Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI) e l’Istituto per il Credito Sportivo (Ics), per la concessione di contributi in conto interessi sui mutui per impianti sportivi nei Comuni.

Per richiedere l’ammissione al contributo i progetti definitivi o esecutivi devono essere relativi a: costruzione, ampliamento, attrezzatura, miglioramento, ristrutturazione, efficientamento energetico, completamento e messa a norma di impianti sportivi e/o strumentali all’attività sportiva, incluse le piste ciclabili, ivi compresa l’acquisizione delle aree e degli immobili destinati all’attività sportiva.

Ciascun mutuo potrà godere del totale abbattimento degli interessi sino all’importo massimo di 2 milioni di euro. L’eventuale quota di ciascun mutuo eccedente l’importo godrà di contribuzione negli interessi dello 0,70%., perciò stesso con condizioni vantaggiosissime per chi desidera di investire sullo sport come volano di sviluppo e crescita”.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.