Triscina (TP), 29enne muore a pochi metri dalla riva forse a causa di un malore: inutile l’intervento del 118

Una giovane donna è morta mentre era in mare a pochi metri dalla riva: a nulla è valso l’intervento degli uomini del 118

È accaduto intono alle 10,30 di questa mattina nei pressi della strada 57 di Triscina, nota località balneare di Castelvetrano nel trapanese. La vittima è Giada Scarlata di 29 anni, residente in Svizzera che si trovava in vacanza a Triscina con i genitori originari di Castelvetrano.

Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, la donna questa mattina si è recata in spiaggia lasciando in casa il marito e una figlia piccola. Intorno alle 10,30 alcuni bagnanti hanno avvistato il corpo della donna che galleggiava a pochi metri dalla battigia ed immediatamente l’hanno presa e portata sulla spiaggia. Alla 29enne sono state praticate alcune manovre rianimatorie, anche da parte di un equipaggio del 118 intervenuto sul posto, ma per la giovane non c’è stato nulla da fare.

Sul caso indaga la Capitaneria di porto di Mazara del Vallo che dovrà accertare le cause del decesso, appare infatti improbabile che si sia trattato di annegamento, il mare oggi era particolarmente calmo e la donna era a pochi metri dalla riva, più verosimile che la 29enne sia stata colta da un malore improvviso mentre era in acqua. Sul posto anche i Carabinieri, la Polizia Municipale di Castelvetrano e il medico legale Angela Vento

Lascia un commento