Trovate102 piante di marijuana in una villa già sequestrata: arrestata una coppia


Il ritrovamento è avvenuto quasi casualmente, in un normale servizio di controllo del territorio, i carabinieri, in via di Grotte a Partanna, nel quartiere Mondello, nota località balneare palermitana, hanno scoperto una serra con 102 piantine di marijuana.

carabinieri-argano

I militari si sono insospettiti sentendo l’inconfondibile forte odore emanato dalla pianta, che proveniva da una villa che era sottoposta a sequestro preventivo per abuso edilizio.

I carabinieri hanno quindi bussato alla porta diverse volte, ma nessuno ha risposto, hanno così deciso di entrare da una finestra che era stata lasciata aperta.

Entrati nella villetta, i sospetti si sono materializzati: all’intero dell’edificio, al primo piano, c’era una serra di cannabis, con ben102 piante ognuna nel suo vaso. Scesi al piano terra, i militari hanno trovato altre piante, ma in essiccazione e tutto l’occorrente per “il pollice verse”: fertilizzanti, vasi e terriccio.

I carabinieri sono risaliti ai proprietari ed hanno arrestato i palermitani Filippo Argano e Stefania La Barbera entrambi 37enni, con l’accusa di produzione e detenzione di sostanze stupefacenti del tipo marijuana, ai fini di spaccio e, come ormai consuetudine in questi casi, anche per di furto aggravato e continuato di energia elettrica.

Infatti, come in casi analoghi, la piantagione e tutte le strutture collegate, erano alimentate tramite un allaccio abusivo alla rete elettrica,

Il giudice per le indagini preliminari, ha convalidato l’arresto è ha disposto i domiciliari per Argano e l’obbligo di dimora per la donna.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti