⦿ Ultim'ora

Ucraina. Ancora una notte di attacchi russi in sei insediamenti del distretto di Sumy

L’offensiva dell’esercito russo non da tregua, nella notte attaccati sei insediamenti nella regione ucraina di Sumy

Lo ha riferito l’amministrazione militare locale. Negli attacchi si sono registrate 142 esplosioni. L’esercito russo ha preso di mira le comunità di Khotin, Seredyna-Buda, Bilopillia, Velyka Pysarivka, Yunakivka e Myropillia, sparando al confine con varie armi, compresi i droni. Non sono state segnalate vittime o danni alle infrastrutture civili. L’oblast di Sumy si trova lungo il confine nord-orientale dell’Ucraina con la Russia. Le forze russe hanno preso di mira il confine con attacchi quotidiani dall’aprile 2022, quando le aree occupate della regione sono state liberate dalle truppe ucraine.

Anche le operazioni per controllare Avdiivka proseguono. Secondo le informazioni fornite dallo Stato maggiore ucraino, nelle ultime 24 ore le forze di Kiev hanno respinto 23 attacchi russi a nord-est, ovest e sud-ovest di Avdiivka. Negli ultimi giorni la Russia ha condotto attacchi aerei a sostegno delle operazioni di terra volte a circondare la città alla periferia di Donetsk.

Sabato scorso Kiev – come si vede nel video –  ha subito quello che l’esercito ucraino ha definito il più grande attacco di droni della guerra da parte della Russia durato ben sei ore, con cinque persone ferite. Il rombo delle difese aeree e le esplosioni hanno svegliato all’alba i cittadini. L’attacco è iniziato colpendo diversi quartieri di Kiev nelle prime ore di sabato, con altre ondate al sorgere del sole.