⦿ Ultim'ora

Ucraina. Forze russe hanno distrutto un deposito di droni navali e un sito di lancio UAV 

Le forze russe ieri hanno distrutto un impianto di deposito di droni navali ucraini e un sito di lancio di UAV (veicoli aerei senza pilota)  nel corso di un’operazione militare speciale in Ucraina

Lo ha riferito oggi giovedì, il ministero della Difesa russo. “Nelle ultime 24 ore, aerei operativi/tattici, veicoli aerei senza pilota, truppe missilistiche e artiglieria dei gruppi di forze russi hanno distrutto un deposito navale di droni e un sito di preparazione e lancio di UAV di tipo aereo e hanno colpito lo schieramento temporaneo di mercenari stranieri aree e ammassato personale e attrezzature militari dell’esercito ucraino in 127 località”, ha affermato il ministero in una nota.

Sempre ieri le truppe russe hanno ucciso 140 militari ucraini nella zona di Kharkov. Le unità russe – riferisce il ministero- hanno migliorato le loro posizioni in prima linea e hanno inflitto danni ai militari  e all’equipaggiamento della 57a fanteria motorizzata, 31a e 110a brigata meccanizzata, 113a, 120a e 125a brigata di difesa territoriale dell’esercito ucraino nelle aree vicine agli insediamenti di Volchansk, Bely Kolodez, Vesyoloye, Vysokaya Yaruga, Zhovtnevoye e Tsirkuny nella regione di Kharkov, ha precisato il ministero.

“Hanno respinto sei contrattacchi da parte di gruppi d’assalto dell’82a brigata d’assalto aereo dell’esercito ucraino, della 101a brigata di guardia dello stato maggiore e della 13a brigata della guardia nazionale. Le perdite del nemico ammontarono a 140 membri del personale, un carro armato, due veicoli corazzati, sette autoveicoli, un carro armato tedesco Il cannone semovente Panzerhaubitze 2000 da 155 mm, due obici D-20 da 152 mm e tre obici D-30 da 122 mm”, ha affermato il ministero.