⦿ Ultim'ora

Ucraina, Generale Skibitsky: “Anche con gli aiuti degli Stati Uniti non possiamo vincere, l’Europa è in pericolo”

“Attualmente l’Ucraina non è in grado di vincere sul campo a causa della mancanza di munizioni, di uomini e di aviazione tattica. Anche con gli aiuti stanziati dal Congresso degli Stati Uniti, difficilmente possiamo raggiungere la parità con la Russia in termini di munizioni per l’artiglieria” 

Lo ha affermato in un’intervista al Corriere della Sera il generale Vadym Skibitsky, vice dell’intelligence militare di Kiev.  Secondo il generale l’incognita principale di questa guerra sono i partner europei. “Se non trovano un modo per aumentare la produzione di armi per sostenere l’Ucraina, si ritroveranno nel mirino russo”, ha aggiunto. Quanto alle parole del presidente francese Emmanuel Macron in merito alla possibilità di inviare truppe sul campo qualora Mosca sfondasse le linee di Kiev “Non ci sono linee rosse, ma priorità. E ora la priorità ora è la fornitura di proiettili per recuperare terreno sulle direttrici di Donetsk, Zaporizhzhia e Lugansk. La seconda sono gli F-16 per contrastare la superiorità aerea russa. La terza è che gli alleati lavorino in Ucraina per la formazione, le operazioni di ingegneria e di consulenza. Questo serve ora”.

La dichiarazioni del generale Vadym Skibitsky non sono solo un’ammissione della supremazia militare della Russia, ma mirano a convincere l’opinione pubblica ad inviare soldati europei direttamente nel conflitto.