⦿ Ultim'ora

Ucraina. Russia lancia offensiva, Kharkiv martellata dalle bombe da 10 ore: linee difesa ucraine per ora reggono

La Russia ha lanciato un’offensiva di terra nella regione di Kharkiv e ha cercato di “sfondare le linee di difesa ucraine” martellandola da 10 ore con l’artiglieria pesante

Lo ha annunciato il ministero della Difesa ucraino. Secondo  una fonte di alto rango nel comando militare ucraino,  i combattimenti stanno continuando e le forze armate di Mosca “sono penetrate per un chilometro nel territorio ucraino” e stanno cercando di avanzare ulteriormente. 

Il governatore di Kharkiv Oleg Syniehubov su Telegrama ha affermato che i tentativi sono stati respinti e che le forze ucraine hanno “mantenuto le loro posizioni”. “L’esercito russo ha intensificato i bombardamenti, in particolare sulla città di Vovchansk. Gli attacchi con lanciarazzi multipli, Mlrs e artiglieria sono andati avanti per tutta la notte”, ha scritto. Le unità di riserva sono state inviate per rafforzare la difesa su questa parte del fronte. 

Il martellante bombardamento sulla regione di Kharkiv è ancora in corso e le truppe russe stanno cercando di sfondare la linea di difesa di Kiev. La città di Vovchansk è in fiamme, riferiscono i media ucraini. Alla radio pubblica il capo dell’amministrazione militare della città di Vovchansk, Tamaz Gambarashvili, ha dichiarato che i civili stanno lasciando l’area cittadina e gli insediamenti vicini che sono sotto gli attacchi russi. “Dalle tre del mattino i russi sparano missili, usano artiglieria e cannoni antiaerei,” ha detto Gambarashvili, riferendo che i cittadini hanno parlato di “bombardamenti mai visti nella zona”. Secondo Gambarashvili la maggior parte della popolazione sta fuggendo autonomamente, altri vengono aiutati dalla polizia e dai volontari. Al momento non ci sono ancora informazioni su eventuali vittime perché gli attacchi sono in corso, ma le autorità locali parlano di gravi distruzioni.

Il presidente Volodymyr Zelensky a Ukrinform, ripresa da Rbc-Ukraine ha dichiarato che “Tra le 7 e le 8 del mattino c’è stato un feroce combattimento di artiglieria. A quel punto l’offensiva russa è stata fermata”. Secondo il presidente, le forze armate ucraine erano pronte per questa azione da parte dei russi. “L’Ucraina li ha affrontati. I nostri militari, il nostro comando lo sapevano e hanno calcolato le loro forze per affrontare il nemico con il fuoco. Ora c’è una battaglia brutale nella zona”, ha aggiunto.