Un uomo muore per salvare la moglie dall’incendio della sua casa


Ha tentato di salvare la moglie rimasta bloccata tra le fiamme del suo appartamento al primo piano, ma è rimasto intrappolato e per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

incendio-palermo

La tragedia si è consumata a Palermo nel centralissimo corso dei Mille al civico 632. Un incendio si è sviluppato in un negozio di cartoleria e articoli sanitari, propagandosi poi nell’adiacente appartamento al primo piano, di proprietà del titolare dell’esercizio, dove in quel momento c’era la moglie intenta a fare i lavori di casa. Le cause del rogo al momento rimangano ignote, ma dovrebbe essere di natura accidentale.

Le fiamme si sono sviluppate improvvisamente all’interno del negozio, dove si trovavano il proprietario ed il figlio intenti a lavorare, ed ha provocato anche una piccola esplosione probabilmente causata dalla combustione dei prodotti in vendita nel negozio, quali alcool e solventi. I due alla vista delle fiamme, si sono immediatamente preoccupati per la sorte della signora, quindi si sono precipitati al piano superiore, nell’intento di soccorrerla.

Il figlio ha preso la madre ed è riuscito a uscire dall’abitazione, il padre invece, forse a causa dei fumi, è rimasto intrappolato tra le fiamme. Ovviamente per gli abitanti delle case adiacenti sono stati momenti di panico, una vicina di casa della sfortunata famiglia che ha assistito alla tragedia, a causa della tensione e daall’ansia causata dall’evento,  si è sentita male ed è stata trasportata in ospedale in ambulanza.

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, i sanitari del 118 e la polizia per i rilievi di rito.