Vergogna in Centro Storico, feci umane restano per strada per giorni


Purtroppo ci tocca ritornare su un argomento poco edificante per la nostra città, che pensavamo fosse qualcosa di momentaneo e passeggero.

cagata-vicolo-sortino-2

La foto è eloquente ed è la stessa di Giovedì 01 Settembre, giorno in cui tale “omaggio” è stato ritrovato in pieno Centro Storico a Sciacca, nel centralissimo (e molto passeggiato) vicolo Sortino, che è il vicolo al centro della via Venezia, quella di fronte il municipio, per intenderci, che collega la piazza Matteotti con la via Garibaldi. A scanso di equivoci, sottolineiamo che si trattava inequivocabilmente di “feci umane” con tanto di fazzolettini sporco a corredo.

Ignobile il gesto, inciviltà degna da luoghi del terzo mondo, sicuramente la colpa è del cittadino che ha fatto ciò. Ma non possiamo non chiederci come mai tale “ricordino” non sia stato rimosso per tempo. Diversi cittadini hanno segnalato la cosa, noi abbiamo scritto pure un articolo su tale gesto di inciviltà.

Quindi vorremmo sapere, perchè nessuno ha rimosso quelle feci? Ricordiamo che si tratta di un vicolo assai passeggiato del centro storico, non una speduta periferia desolata. Possibile che nessuno si sia attivato dal 01 al 05 di settembre? Faceva forse impressione ai netturbini? Solo oggi le feci sono state rimosse, e lo hanno fatto dei cittadini volenterosi.

Questo è un episodio sicuramente grave ed indicativo della gestione di Sciacca negli ultimi tempi, ma lascia la porta aperta ad una domanda ben più grave. Delle feci potrebbero essere vettori di malattie, questo era anche un problema sanitario. Nessun vigile ha notato nulla? Nessun dipendete comunale? Nessun assessore che abbia preso tale vicolo uscendo dal Palazzo di Città? Se ci fosse stata la carcassa di un animale morto, un gatto o un topo, sarebbe successa la stessa cosa? Si sarebbero permessi 4 giorni di decomposizione della carcassa sulla pubblica via prima di attendere l’intervento di volenterosi cittadini? E Sciacca si ritiene una città turistica?


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.