Viabilità. SP 37 Sciacca-Caltabellotta chiusa al traffico: in corso messa in sicurezza costone roccioso

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

La provinciale 37 Sciacca-Caltabellotta al momento è chiusa per la messa in sicurezza del costone roccioso

Foto d’Archivio

Nella prima serata di ieri 09/07/2019 è stata chiusa la S.P. 37 – Caltabellotta – Sciacca a causa della messa in sicurezza del costone roccioso.

In un primo momento il Comune di Caltabellotta erroneamente aveva comunicato che si trattava della SP. 36

Il Sindaco Calogero Cattano ha dichiarato a noi di Fatti&Avvenimenti.it che l’ingegnere Foti del Dipartimento della Protezione Civile ha già mandato una perizia al Libero Consorzio di Agrigento in merito all’intervento della messa in sicurezza, propedeutica all’apertura della strada.

Inoltre Cattano ha sollecitato l’apertura della provinciale 37 Sciacca-Caltabellotta poiché comprendere i disagi dei caltabellottesi che adesso dovranno impiegare più tempo per raggiungere il centro, dovendo percorrere la strada che porta a Sant’Anna (frazione di Caltabellotta) e la SP 115.

Il sindaco aggiunge inoltre che occorre aprire la provinciale 37 poiché siamo in prossimità delle feste del SS. Crocifisso e Maria SS. dei Miracoli – che si terrà il 28 luglio – e del Patrono di Caltabellotta, San Pellegrino – che si terrà ad agosto. Pertanto, occorre urgentemente aprire la strada, sia per agevolare i cittadini caltabellottesi che chiunque volesse raggiungere il centro per assistere ai solenni festeggiamenti estivi.

L’ingegnere Napoli, inoltre, capo dell’ufficio tecnico di Agrigento ha segnalato i problemi sulla provinciale, assicurando che nell’arco di tempi brevi la strada sarà riaperta. Il Sindaco si è detto fiducioso e si riserva di comunicare eventuali novità sulla vicenda.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Cronaca, Provincia , , , , , ,
Valeria Tornambè

Informazioni su Valeria Tornambè

Valeria Tornambe' nata a Sciacca il 27/07/1990 (AG); studentessa universitaria presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo; lavorato presso la Sicom di Sciacca e collaboratrice della testata giornalistica Fatti & Avvenimenti. Da sempre con una passione innata e sfrenata per la scrittura. Scrivere fa bene all'anima, rilassa la mente, aiuta la memoria, mette in ordine i pensieri e fa bene all'umore. Infatti basta prendere in mano una penna e un foglio per far volare in alto la nostra anima, immergendoci dunque in un mondo idilliaco, "tutto nostro " e interagendo con il nostro "io interiore" , vero e profondo. Scrivere è leggere in se stessi, libera l'anima ed è assolutamente gratis! Del resto: che mondo sarebbe senza la scrittura? Un mondo assolutamente privo di sentimenti, di cultura e di amore. La scrittura ci rende essere speciali, unici e ci apre la porta verso la felicità. Coniato il mio motto: "la scrittura è vita."

Precedente Sciacca. Lunedì 15 nella chiesa Madre inaugurazione del museo d'arte Mudia: ecco il percorso con i dettagli Successivo Distretto Socio Sanitario D6 da Ribera a Cattolica: avviati colloqui per Sostegno inclusione attiva (SIA)