Viterbo. Malore improvviso, ristoratore 46enne muore per arresto cardiaco: inutili i tentativi di soccorso


Massimo Meli ristoratore di 46 anni, è morto stroncato da un malore improvviso: inutili i tentativi di soccorso

È accaduto nella giornata di ieri, venerdì 22 ottobre 2021 a Viterbo. La vittima è Massimo Meli, proprietario dello storico ristorante La Pentolaccia in via delle Fabbriche, che da diversi anni gestiva il ristorante di pesce “Lo Scorfano”, situato nel quartiere San Pellegrino.

Secondo quanto ricostruito, Massimo Meli, apprezzato dai colleghi ristoratori e dai tantissimi clienti, si sarebbe seduto fuori dal suo locale per una pausa dopo il turno del pranzo. Dopo qualche minuto si è alzato, ma improvvisamente ha accusato un malore e si è accasciato al suolo.

I presenti hanno immediatamente chiamata il 118 e i sanitari giunti sul posto, hanno tentato n tutti i modi di rianimarlo, poi constatata la gravità delle sue condizioni lo hanno trasportato d’urgenza al Pronto Soccorso dell’ospedale Belcolle, dove però il 46enne sarebbe arrivato già in arresto cardiaco.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti