⦿ Ultim'ora

Vittoria (RG), 29enne incendia la casa dei genitori: muore la madre 55enne e tre ustionati gravissimi

Un giovane tunisino di 29 anni, pare con problemi psichici, ha dato alle fiamme la casa della sua famiglia e si poi dato alla fuga: la polizia lo ha  rintracciato e arrestato. Il bilancio è di un morto e tre ustionati in gravissime condizioni

Foto Franco Assenza

La tragedia è accaduta poco prima delle tre di questa notte in un’abitazione a piazza Trinità a Vittoria, in provincia di Ragusa. Secondo quanto al momento ricostruito, un giovane tunisino, sembra affetto da problemi psichici, dopo una lite familiare, avrebbe appiccato il fuoco con una torcia improvvisata, ovvero un bastone con uno straccio imbevuto di liquido infiammabile alla casa di famiglia. In poco tempo il rogo si è propagato tra mobili e suppellettili. In quel momento nell’appartamento c’erano la donna di 55 anni, il marito di 57 anni, e due figlie di 19 e 34 anni, che  non sono riusciti ad allontanarsi in tempo e sono rimasti intrappolati nelle stanze, rimanendo gravemente ustionati.

I residenti della zona alla vista delle fiamme alte e del fumo che ha invaso la strada hanno chiamato i soccorsi e sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i sanitari del 118 che hanno preso in carico i 5 componenti della famiglia, tutti ustionati gravemente, i due genitori stati trasportati all’ospedale “Guzzardo” di Vittoria, dove la donna purtroppo è deceduta poco dopo l’arrivo, mentre le due figlie sono state trasferite al Cannizzaro di Catania con l’elisoccorso. 

Sul posto anche la polizia che  in mattinata ha rintracciato e arrestato il giovane tunisino che pare affetto da problemi psichici e avviato le indagini. Secondo le prime informazioni nell’ultimo periodo ci sarebbero state forti tensioni familiari.