⦿ Ultim'ora

Zakharova: Se armi britanniche colpiranno territorio russo colpiremo obiettivi del Regno Unito anche fuori dall’Ucraina

Mosca si vendicherà colpendo obiettivi britannici all’interno e all’esterno dell’Ucraina, se le armi britanniche verranno utilizzate per colpire il territorio russo

Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova. E’ un avvertimento già lanciato all’inizio del mese, dopo che il ministro degli Esteri britannico David Cameron aveva detto che l’Ucraina aveva il diritto di usare le armi fornite da Londra per colpire obiettivi all’interno della Russia. Mosca ha citato questa affermazione come uno dei motivi per cui ha scelto di tenere esercitazioni questo mese per simulare il lancio di missili nucleari tattici.

Zakharova alla domanda sulla possibilità che l’Ucraina e la Moldavia entrino a far parte dell’Unione Europea, ha risposto che ciò equivarrebbe a un’ulteriore espansione della Nato verso est. Poi rispondendo alla domanda di un giornalista sulla possibilità che Mosca e Pechino siglino un’alleanza che possa andare oltre la partnership “senza limiti” dichiarata nel 2022, ha detto che la Russia non costruisce alleanze o blocchi militari, nemmeno con la Cina

Infine la portavoce del ministero degli Esteri russo ha affermato che Mosca continua a sostenere la necessità di mantenere lo spazio libero da armi, dopo che questa settimana è stata bocciata una risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite elaborata dalla Russia, che invitava tutti i Paesi a impedire “per sempre” il posizionamento, la minaccia o l’uso di qualsiasi arma nello spazio esterno. Questa settimana il principale diplomatico russo per il controllo degli armamenti ha liquidato come “fake news” l’affermazione degli Stati Uniti secondo cui la Russia avrebbe lanciato nell’orbita terrestre bassa un’arma in grado di ispezionare e attaccare altri satelliti.