CUPA. Sindacati incontrano Armao: “Occorre una nuova visione”


I Segretari Generali di CGIL CISL UIL Agrigento, insieme ai rappresentanti dei Sindacati di Categorie, la RSU e le RSA, hanno incontrato il neo Presidente Avv. Gaetano Armao ed il Vice Presidente Di Maida.

cupa-sind

“Abbiamo esposto al neo Presidente del Consorzio universitario di Agrigento qual è la nostra visione del “polo” e come andrebbe rilanciato ed abbiamo registrato un’assoluta comunanza di vedute. –  dicono Raso, Saia e Acquisto – Nessuna sorpresa, avevamo salutato la sua nomina con favore perché gli riconosciamo grandi capacità, l’Avv. Armao può davvero rappresentare la persona in grado di rilanciare il Consorzio Universitario.

Compito non facile poiché i problemi che preesistevano alla Sua nomina sono ancora sul tappeto, a cominciare da quello delle risorse. La ex Provincia e la Regione debbono ancora fare la loro parte, in ottemperanza delle norme che la stessa si è data.

Ci hanno colpito positivamente la grande capacità d’ascolto ed il ruolo che il Presidente riconosce alle Organizzazioni Sindacali quali interlocutori privilegiati delle questioni attinenti lo sviluppo”.

“Conveniamo col Presidente sul fatto che è finito un ciclo del CUPA – hanno commentato i sindacalisti – e che occorre costruirne un altro con una nuova visione: in questa nuova visione gli attori economici e sociali ed il territorio hanno un ruolo determinante. Riconoscerlo ed averne consapevolezza ci fa guardare con speranza il futuro, ma ci pare davvero un buon inizio”.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.