Gela. È deceduta la 42enne rimasta ferita nell’esplosione della bombola gas al mercato: lascia 3 figli

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Non ce l’ha fatta Tiziana Nicastro, la donna 42enne rimasta ferita nell’esplosione di una bombola di gas al mercato di Gela 

Tiziana Nicastro, mamma di tre figli, otto giorni dopo lo scoppio di una bombola di gas installata su un camioncino che vendeva polli allo spiedo, al mercatino rionale di via Madonna del Rosario a Gela, a seguito delle ustioni riportate, è deceduta. La donna si trovava al mercatino rionale per fare acquisti quando è stata travolta dalla fiammata sprigionata dall’esplosione della bombola di gas.

La 42enne aveva riportata ustioni sul 60% del corpo e per questo era stata ricoverata al Civico di Palermo. Le sue condizioni da giorni erano considerate disperate, la donna era stata investita oltre che dalle fiamme anche da schizzi di olio bollente e negli ultimi giorni aveva avuto anche gravi problemi di respirazione e nel pomeriggio di mercoledì 12, è stata trasferita dall’ospedale Civico all’Ecmo dell’Ismett, dove alle 9,30 di giovedì 13, è morta.

Adesso la posizione di Carlo Catanese, 45 anni di Grotte (Ag), proprietario del furgone alimentare che ha causato l’esplosione, potrebbe aggravarsi.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Montallegro. Sequestrato parcheggio auto a pagamento su area demanio: 4 persone denunciate Successivo Sciacca. Intercultura premia 9 studenti, 6 vanno via, ma torneranno: “Arrivederci e grazie di esserci”