Marco Melandri al comizio con Montagnier: “Mi sono contagiato da un amico, per me è il male minore”

“Mi sono trovato a contatto con un ragazzo che aveva avuto contatti con dei positivi tutti vaccinati, una volta che ero li sono rimasto, comunque io il covid l’ho avuto a marzo e per me era il rischio minore”

Queste le parole controverse dell’ex pilota di moto e campione del mondo nella classe 250 Marco Melandri, presente alla manifestazione contro il vaccino e il green pass, che si è svolta nel pomeriggio di ieri, in piazza XXV aprile a Milano, organizzata da Italexit di Gianluigi Paragone.

Melandri ha detto di non essere contrario al vaccino, ma che la volontà e la libertà di ognuno deve essere rispettata, si dice invece contrario al green pass, “perché senza questa tessera verde – dice l’ex pilota – non puoi fare nulla. Ci hanno tolto anche il diritto di lavorare e secondo me il modo meno invasivo per averla era di essere contagiato”.

Melandri poi specifica: “ Non è che sono andato a casa di gente contagiata, però sono stato insieme a gente che era stata a contato con dei positivi, tutti vaccinati tra l’altro e ripeto, io non ho nulla né contro i vaccinati né contro i novax, ma credo che ci abbiano portato via la libertà e per questo sono stato sempre contrario al green pass”.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti