Modica. Posteggia sulle strisce davanti scivolo per disabili: rimproverato da 2 agenti li aggredisce e li ferisce

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Parcheggia l’auto sulle strisce pedonali, occupando anche lo scivolo per il passaggio dei disabili e invitato a spostare il mezzo, si arrabbia e aggredisce gli agenti di polizia municipale

È accaduto in Piazza Principe di Napoli, a Modica, dove il 7 e 8 giugno scorso, presso l’atrio comunale di Palazzo San Domenico, si è svolta una mostra di esposizione di dischi in vinile. L’autore di questa bravata è un uomo 43enne di Vittoria, che si trovava a Modica proprio per esporre, il quale pare per scaricare i pacchi di dischi, ha parcheggiato la propria auto sulle strisce pedonali, occupando anche lo scivolo per il passaggio dei disabili.

Un ausiliario del traffico, anche per la presenza di una disabile accompagnata dal padre che doveva attraversare, ha sollecitato l’uomo a spostare il mezzo, che oltre che in divieto, di fatto impediva il passaggio della disabile.

L’interessato prima ha risposto che stava scaricando la merce, poi giustamente incalzato da una Agente della polizia locale è andato in escandescenza, tanto che la donna è stata costretta a chiedere l’intervento dei colleghi. Ma all’arrivo del responsabile del servizio l’automobilista gli si è avvicinato e lo ha minacciato – verbalmente – di picchiarlo, minacce profferite alla presenza di decine di persone.

Infine l’uomo si è rifiutato di esibire i propri documenti e di declinare le proprie generalità, quindi è stato invitato a seguirli presso gli uffici del Comando, ma il 43enne ha continuato a minacciare: “Vi faccio vedere io, sono di Palermo, ci penso io”, tutte frasi espresse in siciliano.

Per risolvere la questione è dovuta intervenire a supporto anche un’altra pattuglia, che ha posto l’uomo in stato di fermo coattivo e lo ha accompagnato presso gli uffici per identificarlo, ma nel tragitto è andato ancora in escandescenze, ma stavolta fisicamente divenendo violento, facendo resistenza e violenza ai poliziotti della “Locale”, tanto da provocare a due di loro lesioni, successivamente, giudicate dal pronto soccorso guaribili in otto giorni ciascuno.

Al vittoriese di 43 anni, incensurato, sono stati contestati i reati di resistenza, minacce, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale ed è stato deferito all’autorità giudiziaria. È stato anche sanzionato per avere violato l’art. 158 del Codice della Strada. Si sta valutando l’ipotesi di applicare nei confronti dell’indagato il Daspo Urbano.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Caltabellotta. Sabato 15 Giugno, Presentazione del libro: "Civiltà del sole in Sicilia" Successivo Sciacca. Carro funebre senza assicurazione beccato dalla polizia: stava andando a prelevare la salma