Randagi. Nuova aggressione in via Allende, Ambrogio: “L’Assessore deve dimettersi”


Ennesima aggressione ieri da parte di cani randagi ai danni di una giovane donna saccense che stava facendo jogging in via Allende, la nota panoramica della Perriera, frequentatissima in qualunque ora del giorno e della sera.

cani-aggressioni

La donna dopo essere riuscita a divincolarsi dalla presa del cane mettendosi a urlare, ha immediatamente segnalato l’accaduto ad una pattuglia dei Vigili Urbani che transitava nella zona e all’URP.

Fortunatamente la vittima non ha riportato lesioni evidenti, ma un lieve ematoma e l’indolenzimento nella parte del polpaccio azzannato ed ovviamente tanto spavento, ma ci si chiede quante denunce e aggressioni dovranno ancora ripetersi prima che chi di competenza risolva una volta per tutte questo gravissimo problema che inizia a condizionare la libertà del cittadino.

Sul caso interviene anche il consigliere al civico consesso Giuseppe Ambrogio: “E’ vergognoso e scandoloso – dice – che dopo centinaia di migliaia di Euro che il nostro Comune spende per il problema del randagismo, ci troviamo sempre ad affrontare gli stessi argomenti. Ci rendiamo conto che andiamo incontro ad ulteriori disagi se non risolviamo questa problematica? Quante spese  legali e sanitarie dovrà ancora pagare la nostra comunità vista  l’inadeguatezza dei provvedimenti finora espletati da chi di competenza! Quanto ancora?  E mi auguro che si possa parlare sempre e solo di cittadini feriti e che mai e poi mai possiamo assistere a casi gravi di azzannamenti, come già successo in altri posti d’Italia.

Io credo che l’Assessore debba dimettersi vista l’incapacità di risolvere in maniera efficace un problema ormai troppo vecchio e per il quale si spendono troppi soldi. Non ci sono nè scuse nè giustificazioni che si possono addurre, il tempo è trascorso in abbondanza e il problema non si è stati capaci di risolverlo. Abbiamo assistito a chiacchiere infinite e ad esborsi esosi per ritrovarci ancora a parlare di cani”.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.