Crea sito

Ribera (Ag). All’ospedale zero ricoveri covid e niente centro di sanificazione per ambulanze del 118

Il reparto di degenza ordinaria Covid dell’ospedale di Sciacca è saturo ma nessun paziente affetto dal virus pandemico è stato ancora ricoverato presso il nosocomio riberese. Come mai? 

Un comunicato ufficiale dell’Asp di Agrigento annunciava che già dal primo marzo fossero attivi dodici posti letto di degenza ordinaria Covid presso il presidio ospedaliero di Ribera e che finalmente i posti letto dell’Unità Operativa Complessa di Medicina dell’ospedale di Sciacca, requisiti per necessità nel corso dalla crisi epidemiologica in atto per essere destinati al trattamento dei pazienti affetti da Covid-19, tornavano alla loro destinazione originaria. 

L’Asp specificava, altresì, che proprio sul Fratelli Parlapiano sarebbero dovuti convergere gli eventuali ricoveri degli ammalati da Coronavirus grazie al completamento delle azioni di verifica preventiva che avevano dato il via libera, dal primo marzo, alla funzionalità della degenza ordinaria Covid al Fratelli Parlapiano.

L’Asp sottolineava, inoltre, come fossero stati raggiunti due importanti obiettivi: riportare alla normalità le funzioni dell’Unità di Medicina del Giovanni Paolo II e, contestualmente, inaugurare l’utilizzo specifico del Covid-Hospital di Ribera.

In realta’ il primo marzo è passato da ben 14 giorni e nessun dei due risultati sbandierati è stato raggiunto. Il reparto Covid dell’ospedale di Ribera appare sempre più come un ”reparto fantasma” e l’ospedale di Sciacca non ha recuperato alcuna delle sue funzioni originarie. 

Non solo. Il tunnel di sanificazione per le ambulanze del 118, installato presso l’ospedale di Sciacca, risulta ancora non utilizzabile e le ambulanze sono costrette a rimanere ferme per ore in attesa di essere sanificate, dalle squadre operative della SEUS provenienti da Agrigento e munite di attrezzature mobili per la sanificazione dei mezzi.

Ancora più grave è la mancata previsione del medesimo tunnel di sanificazione presso l’ospedale di Ribera. 

E’ assolutamente incomprensibile, infatti,  come mai, da un lato, la stessa regione preveda l’istituzione di un centro di sanificazione per le ambulanze del 118, in ogni ospedale sede di pronto soccorso e, dall’altro, nonostante il Fratelli Parlapiano sia sede di pronto soccorso e sia stato trasformato, addirittura, in ospedale Covid non sia stato previsto il tunnel di sanificazione. 
Assurdo. 

Gaetano Montalbano

Gaetano Montalbano

Pubblicato da Gaetano Montalbano

Gaetano Montalbano, blogger siciliano, collabora con affaritaliani.it e ilprimatonazionale.it