Rifiuti, si amplia l’area del centro storico per la raccolta porta a porta


Emessa oggi l’ordinanza che amplia la zona del centro storico per il servizio “porta a porta” di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani. ne danno notizia il sindaco Fabrizio Di Paola e l’assessore all’Ecologia Gaetano Cognata.

differenziata-sciacca

La zona ricade all’interno delle seguenti piazze e strade e a quelle interne alle stesse arterie: piazza Saverio Friscia, Via Licata, Via perollo, piazza San Nicolò, Via Conte Luna, Via Porta San Calogero, Via Giuseppe Mazzini (fino al civico 80), Via Kronio, Via Morandi, Piazza Marconi, Via Conzo, Piazza Carmine, Via Incisa, Vicolo Cavalleggeri, piazza Rossi, Corso Vittorio Emanuele (compreso quartiere dei Marinai).

Col provvedimento, si comunica ai cittadini che nelle suddette aree a partire dal prossimo 26 settembre 2016 verrà eseguita la raccolta differenziata porta a porta per la selezione delle seguenti tipologie di rifiuto:

–         umido differenziato

–         secco multimateriale differenziato

–         secco residuale

La raccolta sarà eseguita secondo il seguente eco-calendario

–         Lunedì, giovedì e sabato: raccolta del rifiuto umido differenziato (scarti alimentari, scarti di cucina, avanzi di cibo, scarti di frutta e verdura ecc.), contenuto in sacchetti compostabili a norma;

–         Mercoledì e venerdì: raccolta del rifiuto secco multimateriale (vetro, plastica, lattine, carta, cartone ecc.) contenuto in sacchetti chiari e trasparenti;

–         Martedì: raccolta del secco residuale (giocattoli rotti, CD/DVD, oggetti di gomma, spugne, pannoloni e assorbenti ecc.) contenuto in sacchetti grigi, anche quelli della spesa;

I rifiuti dovranno essere esposti davanti alla propria abitazione, nelle giornate previste dalla raccolta, dalle ore 21 alle ore 6 del mattino servendosi esclusivamente degli appositi sacchetti opportunamente chiusi e annodati, contenuti nelle biopattumiere o nei contenitori carrellati.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.