Sciacca. Per il M5S: La chiusura delle Terme ha nomi e cognomi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

“Le Terme sono una priorità per il M5s così come per tutti i saccensi. E’ nostro obiettivo dialogare con i responsabili della liquidazione, vigilare perché le cose accadano e formulare, insieme alla città, soluzioni per quando le Terme saranno di gestione comunale”.

Lo dice il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Domenico Mistretta che aggiunge: “la chiusura delle strutture termali ha nomi e cognomi precisi, nomi e cognomi che di tanto in tanto sfilano a Sciacca, – afferma Mistretta – invitati e sostenuti da forze politiche locali che anche in questa tornata elettorale si ripresentano alla città. Ma con quale faccia possono chiedere il voto ai saccensi?”.

“Noi abbiamo un obiettivo – continua il candidato 5Stelle – e faremo di tutto per raggiungerlo, attraverso la programmazione degli obiettivi e il controllo dei risultati. La città sarà sempre informata e coinvolta nelle decisioni. Le Terme devono tornare al nostro territorio. Senza se e senza ma”. Le proposte del Movimento 5 Stelle seccense arrivano a seguito della pubblicazione del dossier sulle Terme, pubblicato in questi giorni, e in risposta ai numerosi interventi dell’amministrazione uscente.

“Abbiamo letto fiumi di parole, – concludono dal Movimento – ma è giunto il momento di guardare ai fatti. Con le parole si possono riempire dossier ma la città si aspetta ben altro. Non basta lamentarsi o fingere di ribellarsi alle scelte degli esponenti dei propri partiti.  A chi dice che le Terme sono un problema della Regione, noi rispondiamo che le Terme si trovano sul nostro territorio. E, pertanto, faremo di tutto per riprendercele”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Politica, Sciacca ,

Informazioni su Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.

Precedente Bibite “ZERO”, dolcificanti e rischi per la salute Successivo Il Tribunale di Gela è "abusivo": per il CGA senza un accordo con i proprietari del terreno va demolito