Crea sito

Sicilia. Ugl: Pescatori in gravissima crisi, sbloccare risorse Fondo Solidarietà o sarà la fine del settore

Powered by Rock Convert

Ugl Sicilia, chiede al governo dell’isola di sbloccare le risorse Fondo Solidarietà o sarà la fine del settore Pesca

“I pescatori, le imprese e cooperative di pesca, – scrive il segretario UGL Sicilia Giuseppe Messina – anche in forma autonoma sono aggravata dalle restrizioni Covid e dal mancato sostegno economico annunciato prima dal governo regionale con la dichiarazione di stato di crisi e posto in essere dopo con l’approvazione della norma in Ars e lo stanziamento di 30 milioni di euro nella legge finanziaria 2020.

Comprendiamo il momento di grave emergenza che stiamo attraversando a causa del Coronavirus ma è importante e urgente chiarire al più presto la posizione relativa allo stanziamento delle risorse in finanziaria per il Fondo di solidarietà regionale della pesca e dell’acquacoltura previsto dall’art. 39 della Legge Regionale 20 giugno 2019 n. 9 a favore delle imprese di pesca e relativi equipaggi nonché dell’acquacoltura”.

“L’Ugl nei giorni scorsi – continua Messina – ha rivolto un appello al Presidente della Regione, Nello Musumeci, per sbloccare la vicenda dopo sei lunghissimi mesi di attesa. Insieme all’Assessore regionale alla pesca, Edy Bandiera e ai dirigenti del Dipartimento, lo scorso giugno avevamo già lavorato ad una bozza di provvedimento, poi approvato in Giunta regionale, per la presentazione delle relative istanze. Poi, nulla!

A questo punto resta solo da capire se quanto previsto nella finanziaria regionale riusciremo a farlo avere ai nostri pescatori e armatori o si è trattato solo di una promessa non mantenuta.

Restiamo in attesa di un incontro risolutore consapevoli della sensibilità che il Governatore Musumeci ha sempre mostrato di avere nei confronti di migliaia di pescatori e armatori della pesca”.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti