Strade Provinciali: Presenza di fango e detriti per maltempo. Momentaneamente interrotte SP 72 e SPR 64


Il nubifragio delle ultime ore ha creato non pochi problemi su numerose strade di competenza del Libero Consorzio, in particolare nel comparto orientale, con smottamento di fango e detriti sulle carreggiate che stanno creando difficoltà al transito dei mezzi.

cartello-interruzione-strada

Gli interventi del Settore Infrastrutture Stradali procederanno con lentezza per cercare di ripristinare la normale situazione a causa dell’usura dei mezzi abitualmente adoperati per le emergenze, e per questo attualmente sottoposti a manutenzione, nonché per la mancanza di risorse finanziarie.

Si raccomanda pertanto agli automobilisti e a quanti per lavoro utilizzano abitualmente le strade (in particolare quelle elencate di seguito) di procedere con la massima prudenza, segnalando, in particolare, anche il transito momentaneamente interrotto sulla SPR n. 64 Campobello di Licata – Quota 284- SS 123 e sulla SP. N. 72 Valle del Grillo – SP Licata-Riesi, a causa dell’enorme quantità di fango scivolata sui rispettivi tracciati dai terreni agricoli adiacenti.

Le strade sulle quali vengono segnalati smottamenti di fango e detriti di una certa consistenza sono la SPR n. 60 Naro-Figotto, la SP n. 46 dalla SP Naro Campobello alla SS 123 in contrada Durrà, la SP 63A da SS115 a quadrivio Contrada Tre Fontane, la SP n. 6 Licata-Ravanusa (nei tratti non ancora interdetti al traffico), la SP n. 9 – Ravanusa – Fiume Salso – prov. di Caltanissetta, la SP n. 11 da innesto SP n.9 a innesto SP Licata Riesi, la SP NC n. 10 Cianciarimito e la SP n. 71 Cavaleri Magazzeni.

Ripristinata quasi subito invece nelle prime ore del mattino la normale circolazione nei due sensi di marcia sulla SP n. 4 Panoramica dei Templi, sulla quale si era riversata una piccola quantità di fango e frammenti di conci di tufo, rimossi prontamente dal personale stradale del Libero Consorzio.

Si raccomanda in ogni caso la massima prudenza agli automobilisti che percorrono la rete viaria dell’intera provincia, considerate le numerose criticità presenti sulla maggior parte delle strade interne, e di prestare attenzione alle condizioni delle carreggiate, rispettando rigorosamente limiti di velocità e segnali di pericolo.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.