Uil di Agrigento: “Risultati di presenze turistiche ad agosto ottimi”


Gero Acquisto Segretario Generale della Camera sindacale territoriale Uil di Agrigento commenta i dati di agosto ad Agrigento e provincia.

gero-acquisto

Numeri assolutamente positivi che devono però sempre essere alimentati con una migliore organizzazione e fruizione per il turista di un servizio sempre più competitivo e allettante per la domanda e l’offerta turistica.

I dati che leggiamo sulle presenza dei turisti con il boom e il record assoluto di 123 mila visite ad agosto nella Valle dei Templi ci fanno ben sperare per una ripresa di tutto l’indotto turistico che non si fermi però solo al ticket del sito Unesco. E’ chiaro che la giusta operazione da condurre è un lavoro sinergico e di raccordo tra privato e pubblico.

Penso che i nostri imprenditori e operatori turistici stanno facendo tanti sforzi anche in mancanza di determinati servizi essenziali, dalla manutenzione stradale, ai problemi ancora insoluti del servizio e della gestione integrata dei rifiuti  e dell’approvvigionamento idrico hanno finora con questi disservizi fatto dei miracoli. Adesso il pubblico e mi riferisco dalla Regione, ai Comuni, al Distretto turistico devono concertare e progettare con un coinvolgimento diretto dei veri attori in campo: (albergatori,affittacamere e b&b) per un percorso che possa aggiustare eventuali distorsioni e manchevolezze nei servizi che oggi sono indispensabili per avere nuovo incoming turistico. Siamo convinti come Uil che se si lavora tutti assieme e noi come sindacato favoriremo queste azioni incentrate sullo sviluppo turistico si possono fare numeri e risultati anche in periodi di destagionalizzazione.

Agrigento è una città turistica che può fare di più se si adegua con i servizi può aumentare la stanzialità con l’aumento dei pernotti. Centro storico, Via Atenea e il Viale della Vittoria possono essere un’unica aerea di interesse turistico bisogna lavorarci ed ascoltare gli operatori turistici e commerciali, per rendere appetibile la città sia come servizi, sia come eventi e interesse artistico e storico-culturale. Faccio una proposta al Direttore dell’Ente Parco della Valle dei Templi Giuseppe Parello, vista la prossima riapertura del Palacongressi in fase di recupero ripristino che è gestito dallo stesso ente, di partire subito con una manifestazione dove si parli del prodotto Agrigento e di turismo invitando buyers e operatori nazionali e internazionali su Agrigento città d’arte, cultura e di storia, come modello vincente di luogo al centro del Mediterraneo.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.