Crea sito

Caltabellotta. Sindaco Cattano: la SP Sciacca-Caltabellotta-San Carlo, sarà riaperta a novembre” – video

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

La SP 37 Sciacca-Caltabellotta che è stata chiusa il 4 ottobre scorso per caduta massi sulla carreggiata, sarà riaperta a novembre

A comunicarlo in un’intervista telefonica rilasciata alla nostra testata è stato lo stesso Sindaco Calogero Cattano: “La strada Sciacca-Caltabellotta-San Carlo è stata chiusa con ordinanza n°52 il 4 ottobre a causa di un masso che si è staccato dalla montagna penalizzando moltissimo gli abitanti di Caltabellotta i quali si spostano spesso verso Sciacca per esigenze lavorative o varie. Sono stati penalizzati anche gli agricoltori che si recano nei propri appezzamenti terrieri per la raccolta delle olive e arreca disagi anche agli ammalati cardiopatici e per le persone in dialisi i quali hanno bisogno di raggiungere in tempi brevi l’ospedale di Sciacca ”.

“Proprio ieri – aggiunge Cattano – si è tenuto un incontro sul posto con la Protezione Civile, i tecnici della provincia e il Comune di Caltabellotta. È stato redatto un verbale in cui si asserisce di stipulare un progetto per quanto riguarda la messa in sicurezza definitiva della parete rocciosa”.

“Attualmente questo progetto richiede tempi lunghi – continua Cattano– e pertanto è necessario che venga finanziato dalla Protezione Civile di Roma un importo di 900 mila euro. La soluzione decisa dai tecnici è stata quella di chiudere la mezza carreggiata, mettendo al centro una barriera paramassi e utilizzando metà carreggiata a senso unico alternato con due semafori a sud e a nord del tratto interessato, affinché la strada diventa transitabile”.

“Questa proposta – conclude fiducioso il Sindaco– sarà presentata ufficialmente lunedì mattina giorno 26 ottobre 2020 a Palermo al Direttore Generale. Se viene accolto tale progetto entro il mese di novembre, si procederà con la riapertura della strada”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Valeria Tornambè

Pubblicato da Valeria Tornambè

Valeria Tornambe' nata a Sciacca il 27/07/1990 (AG); studentessa universitaria presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Palermo; lavorato presso la Sicom di Sciacca e collaboratrice della testata giornalistica Fatti & Avvenimenti. Da sempre con una passione innata e sfrenata per la scrittura. Scrivere fa bene all'anima, rilassa la mente, aiuta la memoria, mette in ordine i pensieri e fa bene all'umore. Infatti basta prendere in mano una penna e un foglio per far volare in alto la nostra anima, immergendoci dunque in un mondo idilliaco, "tutto nostro " e interagendo con il nostro "io interiore" , vero e profondo. Scrivere è leggere in se stessi, libera l'anima ed è assolutamente gratis! Del resto: che mondo sarebbe senza la scrittura? Un mondo assolutamente privo di sentimenti, di cultura e di amore. La scrittura ci rende essere speciali, unici e ci apre la porta verso la felicità. Coniato il mio motto: "la scrittura è vita."