Caronia. Trovate ossa e una maglietta: al 99% sarebbero del piccolo Gioele


Potrebbe essere arrivata la svolta, non positiva, nella ricerca di Gioele: un ex carabiniere di Capo d’Orlando ha trovato tracce di ossa e una maglietta, che secondo gli inquirenti al 99% potrebbero essere i resti del piccolo

Gioele di 4 anni, era scomparso il 3 agosto scorso con la madre, Viviana Parisi di 43 anni originaria di Venetico, il cui corpo senza vita ed in avanzato stato di decomposizione era stato ritrovato alcuni giorni addietro.

Le ricerche da quel momento si sono concentrate su Gioele, che secondo i testimoni del lieve incidente che ha coinvolto l’auto su cui viaggiavano madre figlio, una famiglia del nord, era vivo, senza ferite e in braccio alla mamma. Poi i due sempre secondo i testimoni si sono inoltrati nella boscaglia limitrofa all’autostrada e da li scomparsi.

Ora la svolta, un ex carabiniere di Capo d’Orlando ha trovato tracce di ossa e una maglietta, che secondo gli uomini che coordinano le ricerche,  “al 99 per cento” sono di Gioele.

La segnalazione del ritrovamento è arrivata alle 12,20 e gli investigatori si sono recati in contrada Sorba, la stessa zona in cui è stato trovato il cadavere della madre, a circa 200 metri dall’autostrada Messina-Palermo dove la mamma il figlioletto sono stati visti per l’ultima volta dai testimoni, dopo l’incidente.

Sul posto c’è anche il procuratore capo di Patti Angelo Cavallo, oltre alla polizia, i vigili del fuoco e la forestale.

AGGIORNAMENTO

Diventa sempre più probabile che i resti trovati siano quelli del piccolo Gioele. I soccorritori raccontano di una scena raccapricciante, non sono solo ossa,  dopo il tronco e il femore, sarebbe stata trovata anche la testa, che era ad una decina di metri distante dai resti ossei segnalati in prima battuta.

Quanto rinvenuto oggi fa ipotizzare all’azione di animali randagi, la zona ricordiamo è frequentata da cinghiali, che avrebbero trascinato e smembrato il piccolo cadavere. Negli investigatori ormai c’è la quasi certezza che si tratti di Gioele, l’ufficialità sarà data dall’esame del Dna.

 


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti