Palermo. Professore rimprovera alunna, arriva la mamma con la nonna e lo schiaffeggia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Un professore rimprovera un’alunna, che non gradisce e chiama la mamma che arriva a scuola e schiaffeggia il docente

La scuola media Borgese di piazza Contardo Ferrini, nel quartiere Pallavicino, a Palermo

È accaduto questa mattina nella scuola media Borgese di piazza Contardo Ferrini, nel quartiere Pallavicino, a Palermo. Secondo una prima ricostruzione tutto sarebbe nato  dall’invito fatto da un docente a una sua studentessa tredicenne a non interrompere la lezione e a non uscire dall’aula senza autorizzazione. La ragazza però, pare dal comportamento non proprio irreprensibile, avrebbe declinato più volte “l’invito”.

Il professore, che insegna storia e geografia, a quel punto l’avrebbe presa sotto braccio per accompagnarla dal corridoio fino al banco, ma la tredicenne che non ha gradito il gesto, sarebbe uscita dalla classe urlando per telefonare alla madre dicendo di venire subito perché il professore le aveva messo le mani addosso.

La madre della studentessa, supportata dalla nonna, si è precipitata nella scuola, ha superato la sicurezza e si è diretta di gran carriera nell’aula, quindi senza chiedere nessuna spiegazione, avrebbe schiaffeggiato con violenza il docente. A quel punto i colleghi e il personale Ata, hanno subito chiamato il 113 cercando calmare gli animi. Gli agenti arrivati sul posto hanno prima riportato la calma e poi hanno ascoltato la madre della studentessa, il docente e quanti avevano assistito alla scena.

Ora toccherà alla vittima dell’aggressione decidere se sporgere o meno denuncia nei confronti della famiglia. È stato inoltre convocato un consiglio di classe straordinario per valutare la posizione della studentessa, il cui cognome sarebbe già comparso diverse volte nella casella delle note di demerito dei registri scolastici.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Sciacca. L'On. Mangiacavallo incontra l'Ass. Razza che rassicura su ospedale e centro medico legale inps Successivo Licata. Sindaco: “Demolizioni immobili abusivi mai fermate, faccio rispettare la legge, ma sono lasciato solo”

Lascia un commento