Sea Watch3. Il sindaco Orlando denuncia il “Governo” e presenta un esposto a Patronaggio

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il sindaco di Palermo Leoluca Orlando presenta un esposto al procuratore di Agrigento Luigi Patronaggio contro il Governo Nazionale che nella gestione della vicenda Sea Watch3 avrebbe commesso illeciti

Orlando nella denuncia, cita anche l’ordinanza del gip Alessandra Vella che, lo scorso 2 luglio, non ha convalidato l’arresto del comandante Carola Rackete, rimettendola in libertà.

IL sindaco di Palermo nell’esposto chiede “l’accertamento e la valutazione di eventuali illeciti delle ‘autorità nazionali’ che a vario titolo, mediante provvedimenti o comportamenti contrari a precisi obblighi dell’ordinamento interno derivanti da fonti convenzionali e normative di rango sovraordinato, hanno di fatto ritardato e ostacolato per molti giorni l’esercizio del diritto/dovere della comandante della ‘Sea Watch 3’ di condurre in salvo in un porto sicuro le persone soccorse in mare il 12 giugno, e hanno ordinato il tentativo di impedimento dell’attracco della stessa imbarcazione alla banchina del porto di Lampedusa avvenuto il 29 giugno, posto in essere dai militari della Guardia di finanza incaricati dell’operazione”.

Orlando nelle due pagine dell’esposto, per rafforzare al sua tesi, cita l’ordinanza del gip Alessandra Vella che, lo scorso 2 luglio, non ha convalidato l’arresto del comandante Carola Rackete, rimettendola in libertà.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Vento caldo sulla Sicilia: incendi da Palermo a San Vito Lo Capo, a Catania scene apocalittiche - VIDEO Successivo Sciacca. Opposizione al sindaco: “Ormai comunica solo su Facebook, consiglio comunale esautorato”

Lascia un commento