Al Parco della Valle dei Templi si inaugura la mostra permanente sull’Opera dei pupi


Il Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei templi di Agrigento, nell’ambito della collaborazione con il Museo internazionale della marionette Antonio Pasqualino di Palermo, comunica che domenica 2 ottobre alle ore 11.00 si svolgerà l’inaugurazione della mostra permanente sull’Opera dei pupi allestita nei locali di Casa Pace, sita nella Collina dei Templi.

opera-pupi

La mostra mira a valorizzare due espressioni del patrimonio culturale siciliano riconosciute dall’UNESCO quale Patrimonio dell’Umanità: quello archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi di Agrigento e quello immateriale dell’Opera dei pupi siciliana (il teatro siciliano delle marionette).

L’Opera dei pupi, le cui origini risalgono alla prima metà dell’Ottocento, è stata proclamata nel 2001 dall’UNESCO “Capolavoro del patrimonio orale e immateriale dell’umanità”, rientrando così tra i primi 18 elementi iscritti nella Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale.  A circa due secoli di distanza dalla sua prima apparizione, l’Opera dei pupi rappresenta ancora oggi uno degli esempi più significativi dell’identità culturale siciliana. Fondata su un repertorio trasmesso oralmente da maestro ad apprendista e risalente al ciclo carolingio delle Chansons de Geste antico-francesi, l’Opera dei pupi rievoca un ciclo di epici combattimenti tra i paladini di Carlo Magno, strenui difensori della fede cristiana, e gli infedeli saraceni, temibili e minacciosi, rappresentando tradimenti, sofferte storie d’amore, miracolose apparizioni, irruzioni di animali feroci e figure demoniache.

La mostra espone materiale appartenente alle due scuole principali dell’opera dei pupi siciliana, la palermitana e la catanese, anche con il supporto di pannelli esplicativi e supporti audio video.

Saranno presenti all’inaugurazione Rosario Perricone, Direttore del Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino,   Bernardo Campo, Commissario straordinario dell’Ente Parco e Giuseppe Parello, Direttore del Parco archeologico e paesaggistico della Valle dei Templi.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.