Collesano (PA). Forestale 52enne muore per una puntura di calabrone: l’elisoccorso non arriva in tempo

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Un incidente sul lavoro, ma difficilmente prevedibile dalle normative in materia di prevenzione: un forestale di 52 anni è morto dopo essere stato punto da un calabrone

È accaduto ieri nelle campagne di contrada Rascata a Collesano nel palermitano. La vittima è Nuccio Signorello, 52 anni, di Collesano. L’uomo, operaio forestale, si trovava insieme ai suoi compagni di lavoro impegnato a ripulire la zona di campagna, per evitare i rischi degli incendi, quando, alla fine del suo turno di lavoro, improvvisamente è stato punto da un calabrone.

I colleghi hanno subito chiamato i soccorsi, ma nel piccolo paese non c’è un’ambulanza con rianimazione e l’unico l’infermiere presente che lo ha soccorso ha fatto tutto quello che poteva e quando si è reso conto delle gravi condizioni del 52enne, ha richiesto l’intervento dell’elisoccorso. Purtroppo Nuccio Signorello è deceduto nel campo sportivo dove era stato portato in attesa che arrivasse l’elicottero del 118.

Choc anafilattico o un infarto successivo al morso dell’insetto, saranno gli accertamenti del medico legale a stabilire le cause esatte del decesso dell’uomo, ma rimane l’amarezza che con un medico presente, forse poteva andare diversamente.

Sul luogo della tragedia sono intervenuti anche i carabinieri che hanno informato il magistrato di turno.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Sciacca. Sabato 20 messa di suffragio del compianto Prof. Sebastiano Tusa Successivo Vittoria. Suv travolge 2 piccoli e gli trancia le gambe, uno muore l'altro è grave: catturato il conducente che era fuggito