Giappone. Si è spento a soli 54 anni l’autore di “Berserk” Kentaro Miura

A dare il triste annuncio è la rivista giapponese di manga Young Animal Zero: il Maestro è deceduto lo scorso 6 maggio a causa di una dissecazione aortica acuta

Ci ha lasciati ad appena 54 anni Kentaro Miura, autore, tra gli altri, del manga e anime “Berserk“. La notizia è stata data con un commosso comunicato dalla Hakusensha, società editrice della rivista Young Animal su cui venivano pubblicate le opere di Miura.

“Come dovremmo cogliere questo fatto inaccettabile? – riporta il comunicato – Ad essere onesti, non riusciamo a trovare le parole. Ricordiamo sempre il suo sorriso quando parlava allegramente dei suoi manga, anime e film preferiti. Non abbiamo mai visto la faccia arrabbiata del signor Miura. Era come un ragazzo che sembrava sempre divertirsi. Speriamo che tutti i fan, tutte le persone interessate al signor Miura abbiano un sorriso felice sui loro volti e preghino in silenzio per la sua anima con la redazione di Young Animal”.

Il Maestro Miura è spirato lo scorso 6 maggio a causa di una dissezione aortica acuta, ma la notizia è stata resa pubblica solo oggi. I funerali si sono già svolti in forma privata per volere della famiglia.

La notizia della morte del Maestro, ricordato dai suoi collaboratori con grande affetto come uomo gentile, ma dalla personalità schiva, umile e riservata, lascia attoniti i suoi fans in tutto il mondo. Miura, autore de “La via della spada”, “Re Lupo” e del più noto “Berserk”, è considerato tra i padri del genere Dark Fantasy moderno, avendo fortemente influenzato molteplici altri media nel corso degli oltre 30 anni di pubblicazioni: dai celebri videogiochi come Castlevania, Demon Souls, Dark Souls e Bloodborne, fino ad altri anime come Demon Slayer, Goblin Slayer e  Vagabond, nonché molteplici romanzi, light novel e film.

Purtroppo dunque, con la scomparsa del Maestro, anche la sua opera principale, Berserk, resterà quasi sicuramente incompiuta. Berserk, serializzato in Giappone da Hakusensha nella collana Young Animal dal 1989 è poi sbarcato in Italia nel 1996 grazie a Panini Comics.

La storia di Berserk, ambientata in un Medioevo cupo, tetro e crudele, segue la vita di Gatsu, un soldato mercenario nato in “un giorno d’eclissi da una donna morta impiccata”. I viaggi dell’antieroe brutale lo porteranno poi ad incontrare Grifis, antagonista principale ed ex migliore amico del protagonista che al culmine di un angoscioso vortice di eventi crudeli e destino avverso sacrificherà i propri compagni, Gatsu compreso, al “Dio degli Abissi” per ascendere ad uno status di arcidemone come “Re dei desideri” e “Principe dei peccatori” al fine di creare “un mondo nuovo” insieme ad altri potenti demoni noti come “La mano di Dio”.

Una storia dalle molteplici sfaccettature e dall’enorme contenuto umano e spirituale che Miura cominciò a scrivere a soli 22 anni riuscendo a pubblicare ben 40 volumi – Tankōbon- che hanno venduto più di 50 milioni di copie in quindici Paesi del mondo dal Giappone all’Europa fino agli Stati Uniti. Un successo planetario che ha segnato l’adolescenza e non solo di milioni di lettori in tutto il mondo.

Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.