Crea sito

Messina. Morta prof 55enne colpita da trombosi dopo vaccino Astrazeneca. Saranno donati gli organi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

È morta al Policlinico universitario dov’era ricoverata in Rianimazione, l’insegnante Augusta Turiaco, colpita da trombosi dopo avere ricevuto la dose del vaccino Astrazeneca. La famiglia ha autorizzato l’espianto degli organi

Augusta Turiaco, aveva 55 anni ed era un’insegnante di musica alla Mazzini Gallo di Messina. La prof. – secondo la descrizione del legale della famiglia Daniela Agnello – dopo la somministrazione del vaccino Astrazeneca aveva accusato gravi malori. L’11 marzo scorso le era stato somministrato il vaccino Astrazeneca all’hub in Fiera e sempre secondo il legale, la 55enne era in ottime condizioni di salute, in assenza di patologie, allergie e controindicazioni. Dopo la somministrazione la donna aveva accusato febbre alta oltre 39° e fortissimi mal di testa. La sintomatologia del mal di testa è stata continua e incessante.

Sabato 20 marzo erano state effettuate delle analisi di laboratorio il cui risultato, consegnato il lunedì successivo, aveva evidenziato un quadro clinico preoccupante in quanto i valori indicavano la presenza di una trombosi e una grave trombocitopenia. Ricoverata d’urgenza al Policlinico e dalla tac con risonanza magnetica e dall’angiotac era risultato un quadro clinico di grave entità. Erano state evidenziate trombosi all’aorta iliaca, alla vena porta, alla giugulare, un’embolia polmonare ed una trombosi a livello encefalico.

Poi è sopraggiunta un’emorragia cerebrale, l’insegnante è stata anche sottoposta a due interventi chirurgici per tentare tutto il possibile, ma non è bastato. La famiglia, tramite l’avvocato, chiede di far luce sulla vicenda.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento