Ribera, 70enne trovato morto nel fiume Platani: un malore o una caduta la causa del decesso

I vigili del fuoco all’alba di oggi hanno recuperato un uomo morto nelle acque del fiume Platani, pare a causa di un incidente mentre pescava

La vittima è Giancarlo Chiarini, pensionato settantenne, originario di Formigine, in provincia di Modena, ma che da circa tre anni si era stabilito a Ribera insieme alla compagna riberese che però qualche tempo era morta.

Alcuni proprietari dei terreni adiacenti al fiume, hanno notato l’auto della vittima posteggiata sino a tardi sulla riva del Platani ed hanno lanciato l’allarme. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco della squadra speleo alpino-fluviale del comando provinciale di Agrigento, che poco dopo hanno individuato il cadavere dell’uomo e come da prassi hanno richiesto l’intervento dei carabinieri della tenenza di Ribera che hanno chiesto aiuto ai sommozzatori per recuperare il corpo senza vita dell’uomo.

Dalle prime indiscrezioni trapelate, sembrerebbe che le cause del decesso del 70enne siano accidentali. Si ipotizza che Chiarini, noto per la sua passione per la pesca di cefali e anguille presenti nel corso d’acqua, sia scivolato, in quel punto, dove il fiume è profondo qualche metro e poi a causa della melma scivolosa non sia riuscito ad uscire dall’acqua.

Lascia un commento