Ribera. Trovati tre cani randagi avvelenati: indagano i carabinieri per trovare gli autori del barbaro gesto


Ancora dei poveri randagi avvelenati per opera di ignoti barbari. I carabinieri hanno avviato le indagini per risalire agli autori del vile gesto

Foto archivio

Il ritrovamento dei tre poveri cani meticci è avvenuto nel pomeriggio di ieri -18 novembre, in C.da Magone a Ribera. Un cittadino alla vista delle carcasse, ha chiamato i Carabinieri della locale Tenenza, che poco dopo sono arrivati sul posto, seguiti dal medico veterinario dell’ASP1-distretto di Ribera- che, dopo un prima analisi, rilevava segni di avvelenamento e l’assenza di microchip sui cani.

Il veterinario, quindi come da prassi ha effettuato dei prelievi biologici sulle carcasse da inviare successivamente all’Istituto Zooprofilattico di Palermo per le analisi di laboratorio, i cui esiti potranno fornire qualche indizio ai Carabinieri di Ribera per individuare i responsabili di questa barbara uccisione.


Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento