Crea sito

“Cibo mal conservato e nessuna misura anti-Covid nella Casa di Riposo”: denunciato Commissario Straordinario

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Oltre al sequestro degli alimenti mal conservati, è stata elevata una sanzione da 2mila euro

I Carabinieri di Agrigento grazie ad un’ispezione igienico-sanitaria hanno “scongiurato il peggio” per i trentanove ospiti della casa di riposo “Santa Teresa del Bambino Gesù” – Ipab.

I militari dell’Arma hanno infatti riscontrato gravi irregolarità durante l’ispezione effettuata circa la conservazione, la preparazione e la somministrazione degli alimenti. Per questo i Carabinieri del NOR, insieme ai colleghi della Locale Stazione e dei NAS hanno sequestrato ben 29 confezioni di carne surgelata mal conservata, per un peso complesivo di 55 kg. e 114 confezioni di latte scaduto.

E non è tutto. Nell’ambito dell’attività d’indagine è stata rilevata l’omessa predisposizione ed attuazione del documento di valutazione dei rischi Covid 19 da parte del datore di lavoro. Per questo è stato denunciato in stato di libertà di F. M., 58enne di Ravanusa, commissario straordinario e rappresentante legale della casa di riposo in questione.

“Purtroppo non sono state riscontrate le cautele che andrebbero adottate per evitare possibili e drammatici contagi fra gli ospiti della struttura, quale ad esempio la misurazione della temperatura corporea”, scrivono i militari.

Durante le verifiche non inoltre è passata inosservata la presenza di calcinacci davanti alle uscite di sicurezza. Sul posto, infatti, è intervenuto il personale del servizio di prevenzione protezione e sicurezza sui luoghi di lavoro dell’Asp di Agrigento che ha disposto pertanto la rimozione.

Oltre al sequestro degli alimenti mal conservati, è stata elevata una sanzione amministrativa per un importo pari a 2.000 euro nei confronti dell’impiegato regionale.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti