Crea sito

Raffaele Vinti del “discobolo Sciacca”vince il premio “Il mio primo GPG” della Federazione Italiana Scherma

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Raffaele Vinti del “discobolo Sciacca” si aggiudica il premio “il mio primo GPG” promosso dalla Federazione Italiana Scherma in collaborazione con Kinder “Joy of Moving”

 

La sigla GPG sta per campionato italiano giovanissimi L’iniziativa prende spunto dal mancato svolgimento dell’edizione numero 57 del Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” Trofeo “Kinder Joy of Moving”.

Gli atleti under14 di tutta Italia non hanno, pertanto, potuto sognare di calcare la pedana della finale nell’assalto con in palio il titolo tricolore. Ma se le pedane sono rimaste vuote, le emozioni non sono mancate e possono essere trasformate in scrittura. Un elaborato che raccogliesse le emozioni vissute al suo primo “Gran Premio Giovanissimi”, sia che esso si sia svolto a Roma, a Rimini o a Riccione, nell’arco delle 56 edizioni della grande festa della scherma italiana.

Il tutto contornato dalla festa dei 111 anni della nascita della Federazione italiana Scherma, hanno presenziato via web attraverso il canale televisivo della Federazione alcune tra le più alte autorità dello sport .

Il Ministro per le politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora ha dichiarato: “La Federazione scherma ci ha resi orgogliosi negli anni con grandi successi.

Il Presidente del Coni Giovanni Malagò ha ricordato che quella della scherma non è una Federazione qualunque: “È vero che sono tutte diverse – dice Malagò – ma la scherma è la numero uno per risultati, per ciò che ha saputo dare, per il successo portato da donne e uomini al comitato olimpico nella storia. Se il Coni gode di prestigio e credibilità è anche per quello che ha fatto la scherma in questi 111 anni.”

Luca Pancalli, Presidente del Comitato italiano Paralimpico, ha voluto sottolineare l’impegno della scherma proprio nel settore paralimpico: “La scherma è una delle prime federazioni ad avere accolto e ad essersi preoccupata del settore paralimpico, condividendo un percorso sportivo e soprattutto una mission culturale che va ben oltre i risultati”

Anche Vito Cozzoli, Presidente e Amministratore delegato di Sport e Salute dicendo: “Dalle rimonte che caratterizzano il vostro sport possiamo imparare a rialzarci.

La commissione composta da una giuria composta da Dirigenti Federali, Giornalisti ed atleti, Silvana Esposito della commissione propaganda, Giampiero Pastore Vice-Presidente della Federazione Italiana Scherma, Irene Vecchi atleta della nazionale italiana, Luca Magni giornalista, Massimo Castiglia responsabile del “Joy of Moving”. ebbene ancora una volta Raffa ha dimostrato il suo valore, aggiudicandosi il premio, 108 gli elaborati presentati, l’elaborato di Raffaele Vinti raccontava la sua finale di Riccione del 28 aprile 2016.

Raffaele si aggiudica una borsa di studio, un kit trasferta per la scherma “Joy of Moving” e la somma di €.250,00 da spendere per l’acquisto di attrezzatura sportiva.

Per noi del Discobolo Sciacca, aver promosso ancora una volta il nostro territorio, città provincia regione alla presenza di nomi altosonanti è sempre un onore e ci mette nelle condizioni di accettare ancor di più i sacrifici a cui siamo chiamati ogni santo giorno, esprimo la mia soddisfazione ringraziando Raffaele Vinti, la sua famiglia che lo hanno sempre sostenuto faticando il doppio di noi per poter viaggiare da Agrigento fino a Sciacca, i compagni di squadra, lo staff tecnico insomma tutti.

Anche oggi abbiamo tracciato le linee guida per i più piccoli e concludo con un commento di una delle mamme della nostra GRANDE FAMIGLIA.

Raffaele diventa specchio per tutti i nostri ragazzi e ci insegna che ciò che conta, alla fine, è sempre e solo la loro serenità. Sono loro che ci insegnano. Sempre.
Bravo Raffaele. Grazie e grazie a tutti i nostri figli. resistenti e resilienti!!!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti