Terme di Sciacca. Associazione #Ora basta: dopo il nostro intervento qualcosa si muove… Ma andremo avanti

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

“Registriamo, con piacere, la notizia di questi giorni della riconsegna del Parco delle Terme al Comune di Sciacca”

Questo il commento dell’associazione “Ora Basta”, che poi continua: “Sappiamo che il dialogo tra la Regione Siciliana e l’Amministrazione comunale di Sciacca, che ha portato a questo risultato, è avvenuto in conseguenza della nostra manifestazione del 24 maggio a Palermo nel corso della quale abbiamo incontrato l’assessore Armao ed esposto dettagliatamente le ragioni di urgenza circa la riapertura delle Terme di Sciacca e la predisposizione di un percorso virtuoso che porti all’emanazione di un bando ben strutturato per la ricerca di un acquirente”.

Abbiamo esposto all’Assessore anche la nostra proposta di un programma in tre fasi per giungere in breve tempo alla riapertura del complesso termale. E siamo stati ricevuti ed ascoltati oltre che rassicurati circa un tempestivo intervento della Regione che c’è stato e che si è appunto concretato nella convocazione di una riunione con l’Amministrazione Comunale di Sciacca, alla quale anche il presidente della Regione, Musumeci, ha voluto partecipare.

Abbiamo notato che finalmente anche i politici locali si sono premurati di scrivere comunicati e post con cui tentare di intestarsi qualche “pezzetto” di merito. Ben venga più siamo meglio è! Le Terme sono di tutti !!!”

“Pur lieti di questo primo passo verso la riconquista delle nostre Terme, – continuano dall’Associazione “#ORA BASTA!” – vigileremo sul proseguimento di questo percorso e, soprattutto, torneremo a far sentire molto presto la nostra voce che è la voce dei cittadini di Sciacca che hanno a cuore le loro Terme e che sono stanchi di stare in silenzio ad aspettare i tempi di una burocrazia elefantiaca e l’insussistenza, in termini di risultati concreti, dell’azione della classe politica che dovrebbe rappresentarci e tutelarci.

Ecco perchè stiamo continuando a studiare le carte, elaborando idee e pareri tecnici per suggerire ogni possibile miglioria all’Amministrazione Regionale che ha dimostrato di avere orecchie e a chi, coinvolto in questa delicata vicenda, vorrà ascoltarci”.

Infine concludono: “Il nostro prossimo passo quindi sarà quello di monitorare l’annunciato bando di evidenza pubblica ed i suoi contenuti sulla scorta di quanto discusso in sede di incontro con l’Assessore Armao.

Teniamo infine a ribadire che l’Associazione “#ORA BASTA!” è una associazione, apartitica e senza scopo di lucro, che nasce su iniziativa di liberi cittadini, ha come obiettivo primario la riapertura dello stabilimento termale e dell’intero complesso termale ed è aperta al contributo di tutti”.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Precedente Acqua per irrigazione: il Consorzio di Bonifica 3 Agrigento dopo 5 anni riduce le tariffe Successivo Roma. 2 Giugno Festa della Repubblica: domani la parata e il suggestivo volo delle Frecce Tricolore