Il virologo Galli positivo al Covid dopo tre dosi: “Non sto bene per niente, è importante vaccinarci tutti”

Anche il virologo Massimo Galli è positivo al Covid nonostante abbia già fatto le tre dosi al momento previste e come ammesso da lui stesso non sta bene

“Non sto bene per niente, Omicron non è una passeggiata”,così il virologo Massimo Galli ha spiegato in un’intervista a Rainews24 qual’è la sua attuale condizione di salute.

Galli, nonostante abbia già ricevuto le tre dosi al momento previste, ha contratto il virus e dopo le polemiche sui social ha voluto aggiornare personalmente i telespettatori sul suo stato di salute. “Non sto bene per niente, la variante Omicron non è una passeggiata neanche per i vaccinati, se non avessi fatto i tre vaccini non so come sarebbe andata a finire”.

Galli, 70 anni, ex primario di Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, in un altra intervista al Corriere della Sera, confessa di essersi curato con gli  anticorpi monoclonali in ospedale, cura ricordiamo, che fu il cavallo di battaglia del compianto dott. De Donno:Ho fatto la cura con gli anticorpi monoclonali in ospedale perché mi è stato consigliato visti i miei fattori di rischio, ma, se non avessi avuto le tre dosi sarei stato un candidato perfetto per un’evoluzione negativa della malattia e per il ricovero”. La precisazione del virologo è stata necessaria per replicare alle accuse di essere stato salvato non dal vaccino ma da cure domiciliari.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento