NCD replica a Mandracchia: “Polemiche inutili”


“Rimaniamo basiti dalle parole e dal tono utilizzato dal consigliere Paolo Mandracchia, alle prese con la sua consueta nota sterile e priva di soluzioni concrete”. Così oggi il gruppo consiliare di NCD al Comune di Sciacca.

CONSIGLIO-comunale

“Probabilmente il collega Mandracchia si è risvegliato dopo un lungo sonno e non si è accorto, o non ha avuto tempo di accorgersi, delle continue e scellerate disposizioni emanate dal Presidente Crocetta relativamente alla vertenza rifiuti. – dicono – I Comuni, per colpa della Regione, si sono ritrovati in grosse difficoltà. A Sciacca, nonostante tutto, grazie alle scelte dell’amministrazione comunale e nello specifico dell’Assessore Cognata, si sono limitati i danni. Le scelte della Giunta che sosteniamo sono state oculate, ragionate e ponderate ed hanno fatto sì che la città si collocasse in una posizione diversa e migliore rispetto a quanto è avvenuto negli altri paesi limitrofi.

Il problema di Mandracchia, probabilmente, è sempre lo stesso: c’è chi lavora per risolvere i problemi della nostra cittadina e c’è, invece, chi sta alla finestra pronto a criticare le scelte degli altri senza avere il buon senso di fare proposte per individuare la soluzione dei problemi.

Altra replica merita la sollevata questione della TARI: l’aumento della tariffa, ammesso che ci sia, non sarà imputabile assolutamente a questa compagine politica, ma sarà eventualmente conseguente alle scelte di un governo regionale che in questi anni non ha fatto altro che creare problemi alla Sicilia intera sia sul problema rifiuti che su altre problematiche.

Il consigliere Mandracchia non ricorda, o fa finta di non ricordare, che la sua amministrazione, a suo tempo, ha lasciato anzitempo il governo della città, abbandonando Sciacca al dissesto finanziario. Oggi, invece, il comune di Sciacca è perfettamente in regola con i pagamenti delle fatture della Sogeir.

Invitiamo, quindi, – concludono da NCD – il consigliere Mandracchia a spendersi per fare degli spot e per invogliare la gente a fare la raccolta differenziata anzichè perdere tempo con il solito comunicato stampa che ha il retrogusto di uno spot elettorale privo di contenuto. Riteniamo, infatti, che per l’emergenza rifiuti così come per altri grandi temi che affliggono la città, bisogna lavorare tutti assieme per fare in modo che la nostra Sciacca cresca”.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.