Crea sito

Sciacca. L’Ass. Capurro dona un analizzatore per 384 tamponi Covid-19 all’ospedale Giovanni Paolo II

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

L’Associazione ORAZIO CAPURRO – Amore per la Vita ONLUS ha ordinato un analizzatore capace di esaminare in real time 384 tamponi oro-rino-faringei contemporaneamente per la diagnostica molecolare di infezioni da Sars-CoV-2

Ce l’abbiamo fatta! – Scrive in un nota il Presidente Alessandro Capurro – Abbiamo già ordinato l’analizzatore. Per noi era una priorità e ci siamo impegnati tanto per riuscire a raggiungere l’obiettivo e la solidarietà delle persone non ci ha deluso neppure questa volta.

L’Associazione ORAZIO CAPURRO – Amore per la Vita ONLUS ha ordinato un analizzatore capace di esaminare in real time 384 tamponi oro-rino-faringei contemporaneamente per la diagnostica molecolare di infezioni da Sars-CoV-2. L’analizzatore permetterà di conoscere l’esito dei 384 tamponi nel giro di un’ora e mezza, massimo 2 ore. Si tratta di un’iniziativa nella quale abbiamo creduto e lavorato tantissimo.

All’Ospedale di Sciacca saranno donati un analizzatore ed un pc con monitor, completo di un software per la gestione della strumentazione che ne consentirà un maggiore e più agevole utilizzo. Dapprima ci eravamo orientati per l’acquisto di un analizzatore da 96 tamponi ma l’Associazione ORAZIO CAPURRO – Amore per la Vita ONLUS, sempre nell’ottica di riuscire, ove possibile, ad acquistare e donare apparecchiature di ultima generazione, top di gamma, con le migliori caratteristiche tecnologiche e prestazionali, è riuscita a donare all’Ospedale di Sciacca il modello CFX384 Touch Real-Time PCR Detection Sys che avendo una notevole maggiore capienza assicurerà un importante e notevole incremento della capacità produttiva del laboratorio in quanto la suddetta strumentazione riesce, come già detto, ad analizzare fino a 384 tamponi contemporaneamente.

Il numero elevato di positivi già registrato in queste settimane, l’approssimarsi della stagione autunnale, la riapertura delle scuole e l’imminente arrivo dell’influenza stagionale per la quale sarà necessario effettuare una diagnosi differenziata comporterà certamente un aumento del numero di tamponi da processare. Per fronteggiare questa seconda ondata e per velocizzare le tempistiche di analisi era indispensabile avere le strumentazioni necessarie qui, all’Ospedale di Sciacca.

Tutta la strumentazione è stata concordata con il direttore dell’UOC di Patologia Clinica del P.O. di Sciacca dott. Giuseppe Friscia e dopo interlocuzioni con i Direttori di Presidio ed il Commissario Straordinario dell’ASP di AG dott. Mario Zappia. L’analizzatore ha un costo di listino di oltre 44000 euro ed il pc con monitor e software dedicato un costo di altri 1000 euro circa, l’azienda fornitrice ha però praticato uno sconto particolare considerato che si trattava di un’iniziativa benefica.

Sono giunte donazioni da tutto il territorio, da imprenditori tra cui Marcello Mangia, presidente di AeroViaggi, e Antonio Peralta, proprietario della ditta San Giorgio manufatti cementizi, ma anche da alcuni proprietari di pub locali (Negroni Week), gruppi di genitori, Associazione Sciacca Terme Rinasce, Gens Nova per famiglia Liotta, ANFI per famiglia Carleo, Futuris,  famiglia Graffeo Indelicato, famiglia Catania Russo, e tanti privati cittadini.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti