Sciacca. Presentazione “anticipata” del Cartellone dell’Estate Saccense: un Letterando di due mesi?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Powered by Rock Convert

Stamani è andata in scena la “prima parte” – toccando vette degne di una sceneggiata – della presentazione del programma di eventi dell’estate saccense, ridotto al mese di agosto e ad un settembre molto annacquato

La presentazione del cartellone dell’Estate Saccense, che nell’idea alla base della sua composizione, pare un po’ un Letterando allargato, è avvenuta questa mattina presso la sala Blasco del Comune.

E qui si è posto un primo problema di “metodo”. Che senso ha presentare un cartellone eventi dell’Estate Saccense se poi il cartellone non c’è?

Sembra paradossale, ma Sino Caracappa è riuscito a presentare alla stampa un cartellone che ancora non era disponibile e che è stato reso noto solo nel tardo pomeriggio. Ovviamente diventa difficile entrare nel merito delle scelte se il cartellone non si conosce, ed il risultato è stata una conferenza stampa dove di tante, troppe cose, si è potuto parlare solo in modo molto vago.

Ma magari a Bilbao le conferenze stampa si fanno così, non possiamo saperlo. Quello che siamo riusciti a sapere però è che un evento di punta dell’estate saccense da molti anni a questa parte, ovvero lo Street Food Fest, non ci sarà. Una notizia che sicuramente dispiacerà ai tantissimi affezionati dell’evento gastronomico. Non ci sono molte notizie sul perchè, per Caracappa c’è stato un problema relativo a date e luoghi di organizzazione dello Street Food Fest, ulteriori considerazioni e “paragoni” del Caracappa le lasciamo giudicare a chi interessato.

Altra cosa che non abbiamo ben capito è stata l’aggressione verbale subita dal nostro inviato alla conferenza da parte dello staff dell’Azzurro Food. Forse Antonio Di Marca dovrebbe capire che quando, nell’arco di una conferenza stampa, vengono poste delle domande, basta rispondere con le proprie argomentazioni, senza lanciare accuse strumentali che lasciano il tempo che trovano.

Nel pomeriggio invece è stato reso noto il cartellone effettivo dell’estate saccense, che ovviamente riguarda solo Agosto e Settembre poiché neppure a Bilbao riescono a tornare indietro nel tempo e tappare il buco di un luglio senza spettacoli o eventi. E per cortesia, non si dica che luglio è coperto da eventi che cominciano da questa sera, giovedì 25, perché la situazione da surreale diventerebbe ridicola.

Dando uno sguardo al cartellone, salta all’occhio la grande attenzione per i libri, le letture, la musica classica e quella jazz. I concerti – tutti, tranne quello dei Modena City Ramblers e di Carmen Consoli – non sono moltissimi e quelli che ci sono sembrano un po’ troppo “impegnati”.

Insomma questo sembra un cartellone indirizzato quasi esclusivamente ad un pubblico di mezza età dai gusti culturali un po’ sopra la media e anche se qualcuno potrebbe credere sia così, non è un complimento. Il saccense medio non va al Letterando, altrimenti non ci starebbe tutta Sciacca dentro la Badia, stessa cosa vale per i turismo. Forse volare meno alto avrebbe dato frutti migliori.

Questo il cartellone

 

 


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Cronaca, Prima Pagina, Sciacca, Spettacoli , ,

Informazioni su Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.

Precedente Sciacca. Peschereccio saccense bloccato con migranti a largo di Malta: inviata Motovedetta italiana Successivo S.Teresa di Riva. Arrestato il maestro d'arte marziale che ha mandato in coma un 27enne per una futile lite