Solidarietà Amatrice. L’Urban Center chiede al consiglio comunale di devolvere un gettone di presenza


Anche l’Urban Center di Sciacca – non profit -si associa alle iniziative di solidarietà promosse dall’amministrazione comunale di Sciacca.

dino-tanto

“Lodevole l’iniziativa di sabato scorso in piazza Angelo Scandaliato durante la quale grazie alla pertecipazione dei saccensi sono stati raccolti 1280 euro da devolvere alle popolazioni colpite dal sisma dello scorso 24 agosto che ha devastato il centro Italia – dove Il paese più straziato con oltre 200 morti è stato Amatrice -“.

L’Urban Center oggi propone ai 30 consiglieri comunali di Sciacca di partecipare con un contributo dell’importo di un gettone di presenza – al lordo 51,65 euro ed al netto 35,47 in media – a cui la stessa struttura si associa, invitando anche le altre associazioni di città a compartecipare.

“Qualunque sia il risultato dall’iniziativa, l’Urban Center invierà la sua quota parte di contributo di solidarietà”, ha dichiarato il presidente Dino Tanto.

Sicuramente un’altra lodevole iniziativa, che ci permettiamo di aggiungere noi, andrebbe condivisa e partecipata anche dalla giunta di governo della città.

Per partecipare alla donazione: http://www.protezionecivile.gov.it/jcms/it/donazioni_sisma_2016.wp

“Il Dipartimento della Protezione Civile ha aperto un conto corrente bancario, presso Monte dei Paschi di Siena, per raccogliere donazioni in favore delle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto 2016.

Le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico sia dall’Itala sia dall’Estero usando le seguenti coordinate:
Banca: Monte dei Paschi di Siena – Filiale di Roma Via del Corso 232
Iban: IT 44 P 01030 03200 000006366341
Beneficiario: PRES.CONS.MINISTRI DIP.PROT.CIVILE – VIA ULPIANO 11 – 00193 – ROMA RM
Causale: “Emergenza Terremoto Centro Italia”

Come disposto dall’ordinanza n. 391/2016, le risorse versate su questo conto corrente saranno riversate, al termine della raccolta fondi, al conto infruttifero di tesoreria n. 22330, aperto dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri presso la tesoreria Centrale dello Stato, e saranno gestite secondo le modalità previste dal Protocollo d’intesa per l’attivazione e la diffusione di numeri solidali”.


Pubblicato da Sean Gulino

Giornalista Direttore responsabile di Fatti&Avvenimenti. Nato a Partinico (PA), ma saccense. Ha sempre vissuto a Sciacca, dove fin da giovanissimo si è appassionato alla politica locale. Scrive da quando aveva 17 anni, scrive di tutto perché "così è giusto che sia". Ha scritto principalmente per il giornale ControVoce di Sciacca e per il Fatti&Avvenimenti, ma suoi articoli sono apparsi anche sui quotidiani La Valle dei Templi.net, LinkSicilia (MeridioNews), La Voce di New York e tanti altri giornali agrigentini, regionali, nazionali ed internazionali. Da Gennaio 2017 è corrispondente italiano per la rivista francese Lumieres Internationales Magazine. Scrittore a tempo perso. E' anche uno studente di Giurisprudenza. Coltiva da anni la passione della musica e del canto ed ha una sua band. Non chiedetegli cosa voglia fare da grande, perché non lo sa.