Stagione teatrale 2022. S. Monte reciterà il monologo di Peppe Nappa in “Sicilia. Palcoscenico d’Arte del Mediterraneo”

La Sipario Fondazione Carlo Terron-Regione Sicilia, ha chiesto al drammaturgo in forza alla rivista “Sipario”, Yannis Hott, di scrivere un monologo ludico per la maschera di Peppe Nappa, al fine di valorizzarne la storia, le peculiarità

L’autore ha aderito alla richiesta e il monologo è stato affidato a Salvatore Monte, nota personalità e attore professionista di Sciacca, il quale a partire da fine giugno inizierà le prove con il regista Mario Mattia Giorgetti che sta già lavorando al progetto in atto dal titolo “Sicilia. Palcoscenico d’Arte del Mediterraneo”.

Il monologo verte sulla figura della nota maschera italiana che sarà catapultata ai giorni nostri.”Ne sentiremo delle belle” dichiara l’autore.

Il costume di Peppe Nappa sarà realizzato dalla costumista Tiziana Gagliardi, mentre le musiche saranno della tradizione siciliana.

I temi affrontati nel testo spaziano dalle origini di sciacca, al cibo siciliano, alla vita ed alla vivacità della cittadina saccense. Inoltre, l’evento sarà portato in tournée nelle città siciliane in prossimità del prossimo Carnevale 2022.

La Fondazione Teatro Italiano Carlo Terron è attiva dai primi anni Novanta, nata con la paternità illustre del drammaturgo Carlo Terron e il supporto organizzativo del mensile internazionale dello spettacolo Sipario. Una ricca e rara collezione di libri, articoli, testi, saggi sul teatro, documenti unici, testimonianze di eventi teatrali italiani e stranieri, volumi ormai introvabili, edizioni antiche e rare come gli spartiti della Scala fine ‘800, sono la dotazione che si è via via arricchita nel tempo.

Nel tempo, la sua attività è andata ampliandosi, indirizzandosi sempre di più verso un’attività di promozione del teatro di drammaturgia e d’autore. In quest’ottica, la Fondazione svolge con successo da anni presso il Centro “SiparioBIS” un programma annuale di incontri settimanali aperti al pubblico con lo scopo di diffondere la conoscenza della nuova drammaturgia italiana-straniera attraverso letture teatrali fatte da attori e di offrire la presentazione di poeti e scrittori contemporanei.

La Fondazione Teatro Italiano Carlo Terron ha stabilito una convenzione esclusiva con la rivista Sipario al fine di promuovere il teatro e la cultura in genere. Oltre alla promozione, a Sipario è stato affidato il compito di archiviazione e di documentazione al servizio di lettori, critici, giornalisti e operatori dello spettacolo.

Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti