Sciacca. Sindaco scrive al Ministro dell’Interno Lamorgese: pronti accogliere cittadini afgani

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il Sindaco di Sciacca Francesca Valenti, dopo gli ultimi avvenimenti in Afghanistan, scrive al Ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, dicendosi disponibile ad accogliere i cittadini afgani

Di seguito la nota stampa integrale del sindaco di Sciacca.
È indirizzata al Ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, al Dipartimento per le Libertà Civili e l’Immigrazione del Ministero dell’Interno, ad ANCI Sicilia, la lettera del Sindaco di Sciacca Francesca Valenti, in cui, dopo gli ultimi avvenimenti in Afghanistan, nell’esprimere forte preoccupazione per i diritti delle donne e delle ragazze e dei più deboli, si manifesta l’impegno del Sindaco e della Giunta Comunale ad aiutare il Governo a mettere in salvo vite umane.

Nella nota, a firma del Sindaco Francesca Valenti dell’Assessore agli Affari Sociali, Gisella Mondino , si manifesta la volontà di ampliare il Sistema di accoglienza e integrazione di Sciacca, per la realizzazione di progetti di accoglienza integrata, a valere sul Fondo Nazionale per le politiche sociali, che con il prezioso supporto delle realtà del terzo settore, garantisce interventi di accoglienza integrata, assicurare servizi di vitto e alloggio, prevede in modo complementare anche misure di informazione, accompagnamento, assistenza e orientamento, attraverso la costruzione di percorsi individuali di inserimento socio-economico/Sistema di Protezione per Titolari di Protezione Internazionale e per Minori Stranieri non Accompagnati –SIPROIMI

‘ Un primo e importante passo- si legge nella nota- per accogliere e inserire le famiglie afghane, come primo passo per garantire nel prossimo futuro accoglienza e integrazione a donne e uomini in queste ore in fuga dal loro paese’.

Nelle more che ciò si realizzi , si da mandato al Dirigente del III settore del Comune di Sciacca , Venerando Rapisardi, di mettere a disposizione uno o più servizi in favore di cittadini afghani in arrivo in Italia, collaborando gli enti locali e il terzo settore, a partire dall’Armadio solidale del Comune di Sciacca.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Redazione

Pubblicato da Redazione

Redazione di Fatti&Avvenimenti

Lascia un commento